Questo articolo è stato letto 1 volte

Veneto: siglati accordi per piani assetto territoriale

veneto-siglati-accordi-per-piani-assetto-territoriale.gif

Altri sei Comuni veneti sono aggiunti alla già lunga lista delle Amministrazioni che hanno sottoscritto con la Regione del Veneto i rispettivi Accordi di Copianificazione per la redazione del proprio Piano di Assetto Territoriale – PAT (l’ex Piano Regolatore Generale). Oggi, a Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale a Venezia, l’Assessore alle Politiche per il Territorio Renzo Marangon e i vari Sindaci o loro delegati hanno firmato gli Accordi che porteranno alla definizione dei PAT dei Comuni di Monastier e Pederobba (Treviso), Cartura (Padova), Domegge di Cadore (Belluno), Grancona e San Germano dei Berici (Vicenza).

La procedura prevede ora che i Comuni attivino la fase della concertazione sul proprio territorio; presentino un rapporto sul quadro conoscitivo della loro realtà territoriale; adottino il Piano e realizzino una Conferenza di Servizi per l’esame delle osservazioni che perverranno dai cittadini. Conclusa questa fase di concertazione e approvazione in sede comunale, ognuno dei Piani verrà ratificato dalla Giunta regionale e pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione (BUR) per avere efficacia trascorsi 15 giorni. Il Piano di assetto Territoriale Comunale è lo strumento di pianificazione urbanistica che delinea le scelte strategiche di assetto e di sviluppo per il governo del territorio, al fine di perseguire la tutela dell’integrità fisica ed ambientale, nonché dell’identità culturale e paesaggistica. Tra le sue finalità, il PAT mira a fare scelte verso una trasformazione urbanistica equilibrata, armonica e policentrica, ed uno sviluppo adeguato a soddisfare le esigenze socio-economiche del presente, senza compromettere la conservazione e l’utilizzo futuro delle risorse del territorio, in particolare di quelle non riproducibili.

Fonte: www.regione.veneto.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico