Questo articolo è stato letto 0 volte

Viabilità in Umbria

viabilit-in-umbria.gif

Sotto la presidenza di Gaetano Galia il Consiglio di Amministrazione della società Quadrilatero Marche – Umbria Spa ha approvato il progetto esecutivo della Strada Statale 318, tratto Pianello – Valfabbrica, nell’ambito del previsto potenziamento dell’asse Perugia – Ancona.

“E’ un ulteriore e determinante passo avanti – ha dichiarato al riguardo il Presidente Gaetano Galia – per la completa realizzazione degli assi viari inseriti nel progetto Quadrilatero.
In particolare oggi abbiamo approvato l’esecutivo dell’asse Perugia – Ancona, la SS 318, e vista l’importanza per il territorio umbro ho desiderato che il Consiglio si tenesse proprio a Perugia”.

Al riguardo, nel corso dell’ultimo anno i progetti sono stati adeguati per permettere l’applicazione della nuova normativa del Testo unico delle costruzioni ai fini della sicurezza antisismica delle opere viarie, nonché il rispetto delle nuove Linee guida Anas per la progettazione della sicurezza nelle gallerie stradali.
Ciò ha determinato uno slittamento dei tempi, seppur limitato, data la complessità dei progetti e del territorio sul quale si sviluppano.

“All’odierna approvazione – ha continuato Galia – seguirà nei prossimi giorni la consegna dei lavori e in ottobre l’apertura dei cantieri sulla SS 318. Ancora un po’ di tempo invece  per la SS 76, per la quale dobbiamo attendere il parere del Ministero dell’Ambiente su alcune varianti. Il completamento delle opere è previsto per il 2013.”

Per quanto riguarda le modalità di finanziamento il Presidente ha ricordato che allo stato attuale le disponibilità finanziarie della Quadrilatero – derivanti da deliberazioni Cipe, Accordi di Programma Quadro con le Regioni ed Anas, insieme alle nuove assegnazioni Cipe e alle quote di confinanziamento PAV – assicurano la completa copertura del fabbisogno degli interventi prioritari previsti per la Strada Statale 77, Strada Statale 76 e Strada Statale 318, ovvero i principali assi viari umbro marchigiani come stabilito nel Dpef 2008-2012, e di parte della Pedemontana, nel tratto Fabriano-Muccia/Sfercia.

“L’impegno è massimo – ha ribadito il Presidente Galia – per attivare in condivisione con il Territorio i meccanismi previsti dal Piano di area vasta indispensabili per finanziare il completamento dell’intero progetto Quadrilatero, un’opera strategica che avrà positive ricadute sul contesto socio economico umbro marchigiano”.

Fonte: www.regione.umbria.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico