Questo articolo è stato letto 0 volte

VIA: molti progetti in lista d’attesa

viamolti-progetti-in-lista-dattesa.gif

E’ stato pubblicato pubblicato sul sito del Ministero dell’Ambiente, aggiornato, per la parte Via, al 22 aprile 2008, l’elenco dei progetti "aperti".
102 i progetti in attesa di parere o di decreto di valutazione di impatto ambientale che il Governo Berlusconi erediterà dalla commissione VIA dell’era Pecoraro Scanio. Solo trenta richieste appartengono alla categoria delle infrastrutture di trasporto (12 strade e 9 porti); 50 interventi riguardano impianti energetici, con una predominanza di centrali termoelettriche e metanodotti, impianti eolici e siti di stoccaggio gas.

Sei progetti fermi alla VIA riguardano invece attività di trattamento dei rifiuti.

55 progetti sono stati presentati nel periodo 2002-2006. Prevalgono gli interventi infrastrutturali classici, di grandi opere rimaste incagliate nel percorso della valutazione ambientale o anche nell`iter di approvazione del progetto sul territorio. Ci sono infrastrutture stradali strategiche come la Barberino-Incisa Valdarno sulla A1, il megalotto 9 della strada statale Jonica, alcune varianti al Quadrilatero Umbria-Marche già approvato e, fra le opere bloccate, la Cecina-Civitavecchia (sospesa in attesa di trovare una soluzione condivisa) e il corridoio autostradale Civitavecchia-Orte-Mestre.
A questa ultima categoria delle opere in via di scongelamento potrebbero appartenere anche le opere ferroviarie connesse al Ponte sullo stretto per cui la richiesta è stata presentata nel 2003.

La fotografia che emerge dai progetti fermi alla VIA rende chiaro un sostanziale cambiamento settoriale e della grande attenzione che anche il mondo infrastrutturale rivolge oggi alla questione energetica: dei 37 progetti presentati nel corso del 2007, 24 appartengono alla categoria energetica.

Pubblicato anche l’elenco di tutti i decreti Via rilasciati dal 1989 a oggi. Il sito non tiene conto degli esiti non ancora verbalizzati della seduta plenaria dell’11 aprile scorso, in cui sono stati approvati i pareri positivi per il rigassificatore di Porto Empedocle e per l’autostrada Palermo-Agrigento.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico