Beni demaniali: al via il piano di valorizzazione in Valle d’Aosta

Novità in materia di beni demaniali in arrivo dalla Valle d’Aosta: la Regione autonoma elaborerà nei primi 6 mesi del 2015 un “concreto e fattivo” piano di valorizzazione del patrimonio immobiliare regionale ed “un conseguente piano di dismissione delle proprietà di cui non vi è più la necessità di mantenerle all’interno del patrimonio pubblico”.

A deciderlo è stato questa mattina il Consiglio regionale approvando all’unanimità un ordine del giorno presentato dalla minoranza nell’ambito della discussione del bilancio preventivo. Il dossier è stato assegnato all’assessorato regionale al Bilancio, Finanze e Patrimonio.

Consulta lo speciale di Ediliziaurbanistica.it sui Beni demaniali.

Il provvedimento emesso dalla Regione autonoma si inscrive senza dubbio alcuno all’interno della recente pianificazione nazionale in merito alla progressiva dismissione e valorizzazione dei beni demaniali. La galoppante crisi economica, la firma del patto di stabilità e l’aumento dei costi di gestione hanno infatti favorito la revisione delle procedure per la dismissione degli immobili pubblici in modo da facilitare da un lato, la soppressione e l’accorpamento di sedi e funzioni e, dall’altro, la messa in valore del patrimonio pubblico tramite il trasferimento della proprietà o della gestione ad altre amministrazioni, e, laddove possibile, ai privati.

Per ulteriori informazioni in materia di Demanio leggi l’articolo Demanio, si comincia a tagliare sui costi degli immobili di Stato.

A tal proposito è stato recentemente approvato il Decreto Dirigenziale Agenzia del Demanio del 27/11/2014 n. 30331 in materia di Individuazione di beni immobili di proprietà dello Stato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.