Bolzano: premi di cubatura anche per le nuove costruzioni

La Giunta della Provincia Autonoma di Bolzano ha proposto l’introduzione di un articolo aggiuntivo nella Legge urbanistica provinciale (legge provinciale 13/1997): l’idea è quella di applicare anche alle nuove costruzioni i premi di cubatura riconosciuti per la riqualificazione energetica degli edifici.

L’attenzione della giunta si è concentrata sull’art. 127 della Legge urbanistica provinciale, modificato dopo il 2010 per attuare la Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica in edilizia e la Direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili.

L’articolo promuove il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici tramite misure di semplificazione amministrativa, possibilità edificatorie aggiuntive e snellimento delle procedure per le modifiche della destinazione d’uso. A questo scopo è consentito l’ampliamento degli edifici fino al 20% della cubatura esistente e comunque fino a 200 metri cubi, purché l’intero edificio corrisponda almeno allo standard CasaClima C oppure, in caso di demolizione e ricostruzione, allo standard CasaClima A.

Successivamente una recente sentenza del TAR Bolzano ha ammesso il bonus solo per il risanamento energetico degli edifici esistenti, negandolo invece ai nuovi progetti abitativi: creando in questo modo una situazione di caos tra gli operatori del settore e le amministrazioni coinvolte nel rilascio delle autorizzazioni.

La Giunta Provinciale è quindi intervenuta con un’interpretazione autentica mediante la quale è stato chiarito che il bonus di cubatura si può applicare anche agli edifici di nuova costruzione. L’interpretazione è stata approvata il 27 ottobre 2015, ma la Giunta ha spiegato che ha valore retroattivo e si applica quindi a tutte le nuove costruzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.