Questo articolo è stato letto 0 volte

Diritto alla casa, Emilia Romagna: 15,3 milioni per le giovani coppie

Un intervento dal forte valore sociale che mette insieme tutela del diritto alla casa, aiuto alle popolazioni colpite dal sisma del 2012 e spinta positiva al settore dell’edilizia: la Regione Emilia Romagna ha infatti raddoppiato le risorse messe a disposizione per il bando “Una casa alle giovani coppie e altri nuclei familiari”, iniziativa che per il nono anno consecutivo tutela questa fascia di popolazione nella grande Regione centro-settentrionale.

I fondi a disposizione ammontano a 15,3 milioni di euro, con 543 richieste di contributo risultate ammissibili in questo 2014: il 53% dei beneficiari è collocato nei Comuni terremotati (288 residenti nel cratere sismico e 255 in altri Comuni).

L’esito del bando è stato deliberato dalla Giunta regionale nella sua ultima seduta, con il finanziamento che è salito, per la precisione, a 15 milioni e 294mila euro. Finora il programma, avviato nel 2009, aveva permesso a 1142 nuclei familiari di diventare proprietari della prima casa, in collaborazione con cooperative e imprese, per un contributo regionale di 24 milioni: con quest’ultimo bando salgono a 1685 i nuclei beneficiari e il finanziamento regionale è salito, in definitiva, a 38,6 milioni circa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *