Dl Aiuti quater, la nota Anci sui principali questioni di interesse per i Comuni

Pubblichiamo la nota sintetica redatta dall’Anci sulle norme di interesse per i Comuni contenute nel d.l. 176/2022Misure urgenti di sostegno nel settore energetico e di finanza pubblica” (Dl aiuti quater) convertito in legge 13 gennaio 2023, n. 6.

ISCRIVITI AL CORSO 

“Superbonus e Bonus Casa 2023, tutte le novità dopo la Legge di Bilancio 197/2022”

Qui è possibile scaricare anche la legge di conversione pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 17 gennaio 2023.

VOLUME SUGGERITO

Legge di bilancio 2023

Legge di bilancio 2023

La legge di bilancio 2023 (legge 29 dicembre 2022, n. 197) è formata da 21 articoli, il primo dei quali composto a sua volta da 903 commi e, unitamente al Decreto proroghe (decreto legge 29 dicembre 2022, n. 198), è uno degli provvedimenti di fine anno che regoleranno la gestione degli enti locali per l’anno 2023.

Le norme di maggior interesse per gli enti locali, contenute nella legge di bilancio 2023, riguardano la gestione del “caro bollette”, a cui si fa fronte con lo stanziamento di un contributo statale a favore del comparto enti locali e la possibilità di utilizzare gli avanzi di amministrazione.

Per superare le criticità legate all’aumento del costo dei materiali e la necessità di concludere le opere pubbliche (soprattutto quelle riferite al PNRR), la legge di bilancio 2023 rifinanzia il fondo opere indifferibili e conferma il doppio binario per accedere ai contributi.

Per assicurare la tempestività dei pagamenti la legge di bilancio innalza, fino al 2025, il tetto massimo delle anticipazioni di tesoreria.

Viene poi finalmente stabilizzata la norma della quota “variabile” del fondo IMU-TASI.

Da non sottovalutare è l’impatto sugli enti delle norme relative allo stralcio di cartelle fino a mille euro e alla definizione agevolata dei contenziosi tributari, che comportano una serie di adempimenti abbastanza stretti in termini di tempo.

In materia di personale, la legge di bilancio non presenta norme che pongono limiti alle assunzioni, le cui regole rimangono pertanto quelle vigenti. Tuttavia, gli enti locali dovranno gestire nella parte spesa, per l’anno 2023, l’emolumento accessorio una tantum da corrispondere al personale per tredici mensilità.

Sul lato delle politiche in materia previdenziale, la legge di bilancio introduce in via sperimentale, per il 2023, la pensione anticipata flessibile per coloro che hanno raggiunto la cosiddetta quota 103 e prevede la prosecuzione della cosiddetta opzione donna.

Il manuale, come di consueto, si apre con la mappa delle novità che consente un rapido inquadramento delle norme intervenute e che, grazie al puntuale rinvio ai paragrafi di commento, rende più agevole la consultazione.

È suddiviso in cinque capitoli:
• disposizioni in materia di bilancio, contabilità, pareggio del bilancio e gestione;
• disposizioni in materia di tributi locali;
• disposizioni in materia di personale;
• disposizioni in materia fiscale;
• disposizioni varie.

Il ricco corredo di postille a margine offre al lettore un comodo strumento per orientarsi nel testo.

Elisabetta Civetta
Funzionario area finanziaria di ente comunale, dottore commercialista e revisore dei conti. Consulente in materia di contabilità, gestioni associate di servizi, controllo di gestione e nucleo di valutazione. Autrice di numerose pubblicazioni.

Leggi descrizione
Elisabetta Civetta, 2023, Maggioli Editore
64.00 €

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *