Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia scolastica: il Veneto investe 2 milioni di euro nel recupero funzionale

Più di 2 milioni di euro è la cifra che la Giunta regionale del Veneto ha deciso di assegnare a soggetti pubblici e privati per favorire il recupero e l’adeguamento funzionale del patrimonio edilizio scolastico esistente nel territorio regionale.

La proposta di destinazione di tali contributi è giunta dall’Assessore ai lavori pubblici e all’edilizia, Massimo Giorgetti, il quale ha dichiarato: “Prosegue il programma di razionalizzazione e valorizzazione degli edifici scolastici del Veneto per consentire agli operatori e all’utenza di svolgere le attività in ambienti più moderni, attrezzati e funzionali, a tutto vantaggio dell’offerta didattica e formativa. In questo caso a beneficiare dei finanziamenti regionali sono Comuni e parrocchie che, sulla scorta di criteri stabiliti dalla Giunta, hanno fatto richiesta entro i termini prefissati”.

“Nonostante i noti problemi di ristrettezza del bilancio – ha continuato l’Assessore – cerchiamo ogni anno di finanziare con tutte le risorse possibili la legge regionale per l’ampliamento, il completamento e la sistemazione di edifici che ospitano le scuole materne, elementari e medie. Da sempre, infatti, la Regione considera strategici gli investimenti per migliorare e potenziare le strutture nelle quali i nostri bambini, ragazzi e giovani crescono, imparano e si formano”.

All’interno della ripartizione è stata infatti data la priorità alle opere finalizzate al miglioramento o adeguamento strutturale di edifici preesistenti adibiti a sedi scolastiche: gli interventi finanziati sono in tutto 26, per una cifra complessiva che si aggira intorno ai 2 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *