Questo articolo è stato letto 2 volte

Opere pubbliche: in Sicilia sbloccate risorse per 501 milioni

Opere pubbliche e in project financing per 501 milioni di euro: sono le risorse sbloccate dalla Regione Sicilia che saranno illustrate nella giornata di oggi a Catania nel convegno sui Fondi Ue 2014-2020 promosso da Ance Sicilia.

Sono calcolati nella ingente quota di 10 miliardi di euro gli investimenti che potrebbero essere attivati dalla sinergia tra pubbliche amministrazioni e capitali privati nella realizzazione di infrastrutture e servizi urbani derivanti dallo sblocco di tali risorse: in questo quadro generale la sezione siciliana dell’Associazione nazionale costruttori edili si appresta a coinvolgere oltre 200 tecnici e professionisti dei comuni della Sicilia orientale in un confronto con esperti europei, banche e imprese.

Nella giornata di oggi verranno illustrati i principali ambiti di finanziamento da parte della prossima tranche settennale dei fondi Ue: economia a basse emissioni di carbonio, sviluppo delle energie rinnovabili, edifici pubblici a risparmio energetico, bioedilizia e quartieri energeticamente autosufficienti, messa in sicurezza delle scuole, recupero di aree urbane degradate, mobilità sostenibile, rifiuti e tutela dell’ambiente, coinvolgimento dei privati nella creazione di servizi efficienti, competitività delle imprese, ricerca e sviluppo tecnologico.

I lavori saranno introdotti dal Sindaco di Catania, Enzo Bianco, dal presidente di Ance Sicilia, Salvo Ferlito e da quello di Ance Catania, Nicola Colombrita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *