Questo articolo è stato letto 901 volte

Ordinanza di demolizione a distanza di 28 anni dalla realizzazione dell’abuso

Interessante il caso di specie analizzato dalla recente sentenza del TAR Emilia Romagna Bologna (Sez. II) 14 marzo 2018, n. 234 in materia di ordinanze di demolizione. Un Comune adottava un’ordinanza di demolizione a distanza di 28 anni dalla data di realizzazione dell’abuso edilizio. Dall’altro lato il destinatario dell’ordinanza contestava la legittimità dell’ordinanza, in quanto il lungo di lasso di tempo trascorso ha creato una legittima aspettativa di regolarità in capo allo stesso e perché l’ordinanza non indica un interesse pubblico concreto ed attuale al ripristino della legalità violata.

>> CONSULTA IL CASO RISOLTO QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *