Sardegna, al via i lavori di manutenzione del Castello San Michele

Hanno preso ufficialmente il via i lavori di manutenzione straordinaria relativi al Castello San Michele, l’edificio fortificato, risalente al periodo giudicale, che sorge sull’omonimo colle di Cagliari. L’importo complessivo dei lavori avviati ammonta a 300mila euro, gravanti interamente sul bilancio comunale: le operazioni si concluderanno complessivamente nella primavera 2015 (per 6 mesi di lavori).

Il monumento fu edificato nel 1325 da Berengario Carroz: successivamente al restauro condotto tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90 l’edificio è stato adibito a sede museale. In questo momento l’intervento straordinario di manutenzione è necessario per risolvere i problemi di umidità: l’obiettivo è quello di eliminare gli effetti negativi delle infiltrazioni. Per fare questo la copertura sarà smontata e sostituita, e verrà effettuata la pulizia e il trattamento anti-ruggine della struttura metallica di sostegno. In ulteriore istanza, saranno sostituite gronde, pluviali e scossaline.

Entrando nello specifico dei lavori, ecco cosa accadrà in merito alla copertura della torre sud est: qui verrà demolito il massetto e realizzata una protezione impermeabile in coccio pesto. Inoltre prospetti e creste saranno ripuliti dalla vegetazione di tipo infestante, con le creste che verranno impermeabilizzate proprio tramite coccio pesto: il castello rimarrà chiuso alle visite per tutta la durata dei lavori.

Per altre notizie relative ad interventi sui beni culturali leggi qui.

Fonte: Ansa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.