Questo articolo è stato letto 2 volte

Scia, in arrivo chiarimenti sull’applicabilità

Dovrebbe arrivare in settimana un primo chiarimento del Governo sull’applicazione all’edilizia della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività).

L’istituto, come già ampiamente descritto nelle note informative n. 29 del 27/7/10, introdotto dalla manovra finanziaria di luglio (articolo 49, comma 4-bis del Dl 78/2010, come convertito dalla Legge n.122/2010) consente l’avvio dell`attivita’ subito dopo aver auto-certificato il possesso di requisiti e presupposti.

Il problema principale deriva dalla generalità della norma (sostituisce l’articolo 19 della legge 241/1990) che peraltro, non modificando esplicitamente il testo unico edilizia (Dpr 380/2001) ha gettato nel caos gli uffici edilizia privata di tutti i comuni.

A tal proposito gli uffici del ministro della Semplificazione, Roberto Calderoli, padre della norma insieme al titolare della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, sono stati sommersi di quesiti e richieste di chiarimenti ed il Governo sta lavorando per dare un chiarimento, coordinato tra i vari ministeri interessati. 

Fonte: Aniem
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *