Titolo edilizio per la posa di 7 pergotende a servizio di un ristorante-pizzeria

Assume rilievo il caso di specie analizzato dalla sentenza del TAR Lazio, Roma, sez. II bis, 2 maggio 2018, n. 4971, in cui una società commerciale installava 7 pergotende a servizio di un ristorante-pizzeria, ritenendo che le pergotende rientrassero nell’ambito dell’attività edilizia libera. A sostegno della propria convinzione, evidenziava che la normativa locale individua la pergotenda come una mera “struttura di arredo, installata su pareti esterne dell’unità immobiliare di cui è ad esclusivo servizio, costituita da struttura leggera e amovibile, caratterizzata da elementi in metallo o in legno di esigua sezione, coperta da telo anche retrattile, stuoie in canna o bambù o materiale in pellicola trasparente, priva di opere murarie o di pareti chiuse di qualsiasi genere, costituita da elementi leggeri, assemblati tra loro, tali da rendere possibile la loro rimozione previo smontaggio e non per demolizione”.
Il Comune, in risposta, infliggeva una sanzione pecuniaria ed ordina la demolizione delle pergotende perché la loro installazione non poteva configurarsi come attività edilizia libera, trattandosi di manufatti che per numero ed estensione avevano impatto evidente sullo stato dei luoghi e richiedevano, pertanto, un idoneo titolo abilitativo.

>> CONTINUA A LEGGERE IL CASO RISOLTO QUI.

[libprof code=”9″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.