Edilizia scolastica

Tutto sul Piano nazionale per la messa in sicurezza, manutenzione e nuova costruzione degli edifici scolastici in Italia

» News

Proroga dei termini per l'accesso al fondo Kyoto per l'efficientamento energetico degli edifici scolastici

20 luglio 2018

Edilizia scolastica: prorogati i termini per l'accesso al Fondo Kyoto

13 luglio 2018

Riqualificazione dell’edilizia scolastica: vincere lo spreco, valorizzare le risorse

26 giugno 2018

Edifici scolastici: via ai bandi regionali per programmazione nazionale triennio 2018-2020

4 giugno 2018

Immobile scolastico: lavori di sistemazione da parte del Comune

21 maggio 2018

Sicurezza edifici scolastici: in arrivo il bando della Regione Piemonte

11 maggio 2018

» Normativa

Decreto Legge 24/4/2017 n. 50 (G.U. 24/4/2017 n. 95)

Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo

Legge 11/12/2016 n. 232 (G.U. 21/12/2016 n. 297)

Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019.

Decreto Ministero dell'interno 12/5/2016 (G.U. 25/5/2016 n. 121)

Prescrizioni per l'attuazione, con scadenze differenziate, delle vigenti normative in materia di prevenzione degli incendi per l'edilizia scolastica

Decreto Legge 24/6/2014 n. 91 (G.U. 24/6/2014 n. 144)

Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l'efficientamento energetico dell'edilizia scolastica e universitaria, il rilancio e lo sviluppo delle imprese, il contenimento dei costi gravanti sulle tariffe elettriche, nonché per la definizione immediata di adempimenti derivanti dalla normativa europea.

» Giurisprudenza

TAR Lazio 17/5/2017 n. 5873

La destinazione di un'area ad edilizia scolastica non configura un vincolo preordinato all'esproprio

TAR Sicilia Catania 20/1/2017 n. 108

Intervento di ristrutturazione di un plesso scolastico

» Prassi

Deliberazione A.N.AC. 8/3/2018 n. 185

Concorso di idee- Possibilità di affidare al vincitore con procedura negoziata senza bando ai sensi dell'art. 156, comma 6, del Codice, anche la redazione dei successivi livelli progettuali - E' subordinata a due condizioni principali- 1) Facoltà esplicitata nel bando di gara -2) Il soggetto deve essere in possesso dei requisiti di capacità tecnico-professionale ed economica previsti nel bando stesso in rapporto ai livelli progettuali da sviluppare- Assenza delle specifiche previsioni del bando di gara di cui sopra - Obbligo di indizione di un concorso di progettazione o di un appalto di servizi di progettazione