La disciplina giuridica dei rifiuti: strumenti operativi per la PA

Tra i diversi temi del diritto ambientale, quello più vivace e critico (anche per le implicazioni di natura amministrativa e penale) è senza dubbio rappresentato dalla gestione dei rifiuti e dell’inquinamento (terreni, corsi d’acqua, aria).
La spiegazione è semplice: nessun altro campo di applicazione delle norme sull’ambiente ha la sua stessa portata, così vasta e generalizzata, dal momento che con un semplice gesto, che chiunque e in qualunque momento può compiere, genera immediatamente un rifiuti. Dalla cicca di sigaretta gettata per terra, all’abbandono di rifiuti sul ciglio di una strada fino all’impiego abusivo di ingenti quantità di materiali derivanti da attività di costruzione e scavo.
Tutte questi casi, e molti altri ancora, rientrano nella gestione (illecita) dei rifiuti e implicano l’applicazione delle norme e delle sanzioni amministrative e penali di riferimento a carico sia di chi commette materialmente il fatto ma anche a chi è chiamato a vigilare e gestire correttamente tutte le operazioni (dalla raccolta al trasporto, dallo stoccaggio allo smaltimento). Operatori e dirigenti della Pubblica Amministrazione sono quindi chiamati quotidianamente ad assicurare il pieno rispetto della normativa sui rifiuti. Attività tutt’altro che semplice dal momento che la norma è molto complessa, variegata e continuamente approfondita dalle sentenze della giustizia civile e penale.
All’interno della pagina speciale può essere trovato tutto sulla corretta interpretazione della normativa e della giurisprudenza sui rifiuti.

» News

Concetto di “ambiente” negli Ecoreati

31 ottobre 2019

Misure per contrastare i cambiamenti climatici e migliorare la qualità dell’aria

15 ottobre 2019

Manovra 2020: "Parte del fondo del Governo per il Green New Deal sia riservato a scuole superiori"

9 ottobre 2019

Pubblicato il bando europeo per lo sviluppo urbano innovativo

2 ottobre 2019

Bonifica siti inquinati: proprietario incolpevole

24 settembre 2019

Ciclo integrato rifiuti: nuovi criteri per tariffa e trasparenza della gestione

19 settembre 2019

» Approfondimenti

NEW Incentivi legati alle energie rinnovabili: identità tra titolare dell'autorizzazione e richiedente

F. Costantino (Approfondimento 7/11/2019)

NEW Riduzione tassazione rifiuti per attività stagionali: facoltà dell'amministrazione

M. Busà (Approfondimento 4/11/2019)

NEW Autorizzazione sismica per le infrastrutture di rilievo statale

P. Costantino (Approfondimento 31/10/2019)

Conferenza servizi: tutela ambientale (potere oppositivo del Comune)

M. Busà (Approfondimento 29/10/2019)

Gestione rifiuti: responsabilità dei Comuni verso terzi

P. Costantino (Approfondimento 23/10/2019)

Vedi tutti i documenti

» Giurisprudenza

NEW Consiglio di Stato Adunanza plenaria 23/10/2019 n. 10

L'Adunanza plenaria si pronuncia sulla bonifica del sito inquinato da parte della società subentrata per effetto di fusione per incorporazione alla società responsabile

TAR Lazio Latina 7/10/2019 n. 579

Rifiuti: riduzione tassazione per attività stagionali

Consiglio di Stato sez. I 30/9/2019 n. 2534

Conferenza di servizi - Dissenso - Amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, dei beni culturali o alla tutela della salute e della pubblica incolumità - Individuazione.

TAR Puglia Bari sez. II 23/7/2019 n. 1063

Enti locali - Ordinanza sindacale contingibile e urgente - Art. 50 TUEL - Illegittimità

TAR Piemonte Torino sez. I 15/1/2019 n. 20

Inquinamento atmosferico e precauzione ambientale (ordinanza)

Vedi tutti i documenti

» Normativa

Decreto Ministero dell'ambiente e tutela del territorio e del mare 15/5/2019 n. 62 ()

Regolamento recante disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto da prodotti assorbenti per la persona (PAP), ai sensi dell'articolo 184-ter, comma 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152

Decreto Ministero dell'ambiente e tutela del territorio e del mare 28/3/2019 n. 69 ()

Regolamento recante disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto di conglomerato bituminoso ai sensi dell'articolo 184-ter, comma 2 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152

Decreto Ministero dell'ambiente e tutela del territorio e del mare 1/3/2019 n. 46 ()

Regolamento relativo agli interventi di bonifica, di ripristino ambientale e di messa in sicurezza, d'emergenza, operativa e permanente, delle aree destinate alla produzione agricola e all'allevamento, ai sensi dell'articolo 241 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

Decreto Presidente della Repubblica 13/6/2017 n. 120 (G.U. 7/8/2017 n. 183)

Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell'articolo 8 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164.

Decreto legislativo 17/2/2017 n. 42 (G.U. 4/4/2017 n. 79)

Disposizioni in materia di armonizzazione della normativa nazionale in materia di inquinamento acustico, a norma dell'articolo 19, comma 2, lettere a), b), c), d), e), f) e h) della legge 30 ottobre 2014, n. 161.

Vedi tutti i documenti

» Prassi

Rapporto ISPRA 10/7/2019

Rapporto Rifiuti speciali 2019

Deliberazione ISPRA 9/5/2019 n. 54

Linee guida sull'applicazione della disciplina per l'utilizzo delle terre e rocce da scavo

Circolare Ministero dell'ambiente e tutela del territorio e del mare 21/1/2019 n. 1121

Linee guida per la gestione operativa degli stoccaggi negli impianti di gestione dei rifiuti e per la prevenzione dei rischi

Nota Ministero dell'ambiente e tutela del territorio e del mare 23/1/2018 n. 1495

Obblighi del proprietario non responsabile della contaminazione e onere probatorio. Inquinamento diffuso

Circolare Ministero dell'ambiente e tutela del territorio e del mare 10/11/2017 n. 15786

Disciplina delle matrici materiali da riporto - chiarimenti interpretativi

Vedi tutti i documenti