Maggioli Editore
LOGIN ricorda Password dimenticata

News | Sicurezza

Img

15/01/2016

Amianto: valutazione rischio e rimozione, gli elementi da conoscere

Il nostro paese è stato (purtroppo) uno dei più grandi utilizzatori di fibra d'amianto nel passato: uno dei motivi dell'importanza della formazione in materia

L’Italia è stato uno dei più grandi utilizzatori di fibra d'amianto in un passato non tanto lontano: nel nostro paese sono infatti presenti ancora 32 milioni di tonnellate di amianto. I più recenti incontri istituzionali sul tema dell'amianto hanno rimarcato la carenza di consapevolezza del rischio amianto, hanno ricordato le varie patologie correlate ad esito spesso mortale e hanno reclamato una maggiore organicità nella normativa in materia di amianto, a 23 anni dalla legge 27 marzo 1992, n. 257 che ne ha vietato l'impiego sul territorio italiano. Una normativa che comprende più di 400 diverse norme regionali e nazionali e che potrebbe essere raccolte in un futuro Testo Unico dedicato al rischio amianto.

Al fine di ridurre l'esposizione alle fibre killer è necessaria non solo una maggiore attenzione del legislatore, ma anche una diffusione capillare della formazione nel mondo del lavoro tra i lavoratori e tra gli operatori della sicurezza aziendale che devono essere in grado di valutare adeguatamente i rischi lavorativi.

Per orientarsi all’interno di questa materia Maggioli Editore presenta l’e-book Amianto: Guida pratica per la gestione dei manufatti: una vera e propria guida (elaborata dall'esperto Ing. Maria Cristina Di Cosimo) idonea a fornire informazioni utili e pratiche per affrontare la gestione dei materiali con presenza di amianto (con particolare attenzione anche alle questioni permessualistiche). Lo strumento è utile sia per gli utenti pubblici che per quelli privati (dagli amministratori di condominio ai proprietari di edifici industriali).

Nell'arco di sette capitoli vengono affrontati in modo chiaro e pratico i diversi aspetti legati alla gestione di questo specifico materiale: dalla normativa di riferimento alle tecniche d'intervento, transitando per la valutazione del rischio, la pianificazione degli interventi e la gestione dei rifiuti contenti amianto.

Inoltre per aumentare conoscenza, consapevolezza e competenze idonee in materia di amianto, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha organizzato per il 29 gennaio 2016 a Brescia un corso di aggiornamento di 8 ore - rivolto principalmente a formatori, consulenti, RLS e RSPP/ASPP - dal titolo "La gestione del rischio amianto".

Il corso ha l’obiettivo di fornire conoscenze circa le caratteristiche e i diversi usi possibili dell’amianto, aumentare la consapevolezza riguardante i molteplici rischi in particolari situazioni lavorative, conoscere il corretto utilizzo dei diversi dispositivi di protezione individuale, favorire la conoscenza delle problematiche che si riscontrano durante la stesura del DVR amianto ed aumentare nel complesso la consapevolezza riguardo agli obblighi del datore di lavoro. Per maggiori info in materia clicca qui.

Condividi su Linkedin

Questo articolo è stato letto 1073 volte, tag: amianto


Ti potrebbe interessare :


Indietro


Previous Next
Previous Next