Questo articolo è stato letto 0 volte

Abruzzo: quasi 10 milioni di euro per le scuole innovative

abruzzo-quasi-10-milioni-di-euro-per-le-scuole-innovative.jpg

Ok dalla Giunta della Regione Abruzzo alla delibera di finanziamento per la costruzione di scuole innovative, su decreto del Ministero dell’Istruzione, proposta dall’assessore dei Lavori pubblici Donato Di Matteo.

Il decreto, a livello generale, prevede la ripartizione fra le regioni di 300 milioni di euro e all’Abruzzo, in base a popolazione e densità scolastica, sono stati assegnati 9,9 milioni di euro. I progetti delle scuole da realizzare nelle varie province abruzzesi possiedono senza dubbio alcuno il carattere dell’innovazione dal punto di vista architettonico, dell’impiantistica, della tecnologia, dell’efficienza energetica, della sicurezza antisismica e strutturale e prevedono nuovi ambienti di apprendimento di innovazione didattica.

La delibera approvata in giunta darà l’avvio alla realizzazione di nuovi poli edifici scolastici sull’intero territorio abruzzese per un importo di quasi 10 milioni di euro: “Fin dal mio insediamento – spiega l’assessore Di Matteo – sto lavorando per superare le logiche localistiche con la realizzazione di strutture che favoriscano l’aggregazione di numerosi poli scolastici. Opere che contribuiranno al concetto di una regione che guarda al futuro in un’ottica di sviluppo effettivo del territorio“.

Per ulteriori informazioni a carattere nazionale leggi anche l’articolo Edilizia scolastica, uno stimolo all’innovazione dal MIUR.

Ecco gli interventi previsti:
– realizzazione di un Biocampus a Villareia di Cepagatti per l’accorpamento degli istituti di istruzione secondaria dell’Agrario di Villareia e dell’Alberghiero De Cecco di Pescara per un importo di 6,5 milioni di euro;
– realizzazione nella provincia dell’Aquila di un Campus scolastico relativo alla fascia dell’obbligo “Valle Giovenco”, in località Collarmele per l’accorpamento delle scuole comunali presenti nei Comuni di Aielli, Cerchio, Collarmele, Bisegna, Ortona dei Marsi, Ortucchio, Lecce dei Marsi, Gioia dei Marsi Pescina e San Benedetto per un importo di 2 milioni.
– realizzazione nella provincia di Chieti lungo la Vallata del Trigno, adiacente alla Strada Statale 650 della fondovalle, di un nuovo polo scolastico nella zona artigianale del Comune di Dogliola, per l’accorpamento delle scuole dei Comuni di Dogliola, Palmoli, San Felice del Molise, Lentella, Fresagrandinaria e Roccaspinalveti, per un importo di 1,9 milioni.
– realizzazione, in provincia di Teramo, di due poli scolastici, il primo nel capoluogo per le scuole primarie e secondarie di primo grado in via dell’Aeroporto, zona Acquaviva, il secondo nell’area del Comune di Colledara.

Leggi anche Il cammino virtuoso dell’edilizia scolastica passa anche per la bioedilizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>