Questo articolo è stato letto 2 volte

Beni statali in Sardegna: progetti per Alghero e Fertilia

beni-statali-in-sardegna-progetti-per-alghero-e-fertilia.gif

Il 1° aprile scorso il direttore dell’Agenzia del Demanio, architetto Elisabetta Spitz, ha convalidato l’elenco dei beni patrimoniali dello Stato siti in provincia di Sassari che vengono trasferiti alla Regione Sardegna ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto regionale. Si tratta dei beni già inseriti nel protocollo di intesa stipulato il 7 marzo 2008 tra l’Agenzia del Demanio e la Regione Autonoma della Sardegna e comunicato dal presidente della Regione, Renato Soru, ai sindaci interessati e, nel caso di Alghero, al sindaco Marco Tedde.

Nel caso di Fertilia, l’allegato B dell’accordo stipulato dal presidente Soru e l’architetto Spitz contiene due schede: la prima, la n. 376, riguarda la città di fondazione, con 130 beni immobili, tra i quali il cinema e la casa del fascio, l’albergo, la casa comunale, l’edificio postale, la sede dell’ente ferrarese di colonizzazione, le caserme, gli edifici residenziali, la scuola, la chiesa, il mercato, il campo sportivo, la sede dell’ente giuliano. La seconda scheda, la 399, interessa il villaggio Kalik, 14 beni, all’interno del primo nucleo della bonifica, premessa alla fondazione della città di Fertilia. Tra i beni trasferiti anche la torre littoria, inserita nell’allegato D (Demanio storico artistico). Il presidente Soru, nel corso di un incontro pubblico nella borgata di Fertilia, ha già annunciato che i tempi per dare vita al progetto di riqualificazione saranno brevi: "pochissimi mesi", ha assicurato.

La Regione è impegnata nella definizione di un progetto per l’uso dei beni, e per la riqualificazione dell’intera borgata di Fertilia, e lo farà d’intesa con gli abitanti e con il Comune di Alghero, individuando immediatamente le risorse proprie da investire.

Sarà definita celermente a favore dei residenti anche la situazione riguardante le case di civile abitazione, finora oggetto di un lungo contenzioso con l’Agenzia del Demanio.

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico