Questo articolo è stato letto 0 volte

Bolzano, oltre 2mila alloggi pubblici in 5 anni

bolzano-oltre-2mila-alloggi-pubblici-in-5-anni.gif

Su proposta dell’assessore all’edilizia abitativa Christian Tommasini la Giunta provinciale ha dato via libera al programma di costruzione dell’Istituto per l’edilizia sociale per il periodo 2011-2015.

“Nei prossimi cinque anni – ha spiegato in conferenza stampa il presidente Luis Durnwalder – sulla base delle richieste con almeno 25 punti e dell’andamento della situazione locale il fabbisogno abitativo dell’Ipes è stimato in circa 2.400 alloggi.

” Un migliaio però sono quelli recuperati che tornano disponibili per svariati motivi – decesso o trasferimento dell’inquilino, sopravvenuta mancanza dei requisiti, acquisto di casa in proprietà – e vengono riassegnati.  Altri 200 verranno affittati dall’Ipes sul libero mercato e successivamente subaffittati.

Pertanto da costruire ex novo restano 1.200 alloggi, “un programma sicuramente fattibile nell’arco di cinque anni, considerato che la Giunta mette ogni anno a disposizione dell’Ipes tra i 60 e gli 80 milioni di euro e che il costo medio di un alloggio si aggira sui 200mila euro”, ha specificato Durnwalder.

L’assessore Tommasini sottolinea che “con l’approvazione del nuovo piano si creano le condizioni per provvedere al bisogno sociale anche per i prossimi anni, un fatto veramente molto positivo.

I nostri dati ci dicono che il fabbisogno si é stabilizzato – prosegue Tommasini – e che siamo dunque fuori dall’emergenza abitativa. Per mantenere questa prospettiva virtuosa dovremmo realizzare il programma 2011-2015 sfruttando anche con i nuovi strumenti legislativi che abbiamo introdotto recentemente.”

Il Presidente ha ricordato che il nuovo programma Ipes fino al 2015 prevede una quota del 20% di alloggi riservata alla terza etá e una quota analoga per le categorie svantaggiate. Sul piano di realizzazione, Durwalder ha detto che “la Giunta intende destinare e costruire gli alloggi non più sulla base del singolo Comune ma del più ampio bacino di utenza, come ad esempio nel caso di Bolzano e Laives.”

Riguardo al punteggio dei futuri richiedenti, il Presidente della Provincia ha prospettato la possibilità – a seguito del nuovo programma e della disponibilità di abitazioni – di poter abbassare la soglia degli attuali 25 punti e quindi considerare anche le domande con 23 punti.

I nuovi 2.400 alloggi disponibili entro il 2015 aumentano in già considerevole sforzo di Provincia e Ipes nell’edilizia sociale. Dei complessivi 12.865 alloggi dell’Ipes, a fine 2010 erano 12.317 quelli locati, mentre in 548 abitazioni erano in corso lavori di ristrutturazione.

Negli ultimi 5 anni l’Ipes, su incarico della Provincia, ha consegnato 2.154 alloggi e circa 6.500 persone sono entrate nella loro nuova casa. Complessivamente sono circa 30mila le persone che abitano negli alloggi Ipes. Per quanto riguarda il programma edilizio degli ultimi 10 anni, a fine dicembre l’Ipes poteva contare su 1979 alloggi realizzati, 498 in fase di costruzione, 202 in fase di progettazione.

Fonte: www.provincia.bz.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>