Questo articolo è stato letto 0 volte

Calabria: 425 milioni per le aree urbane

calabria-425-milioni-per-le-aree-urbane.gif

Si è riunito a Palazzo Alemanni, il Tavolo di partenariato regionale per l’urbanistica e il governo del territorio. 

Obiettivo comune: gestire in sinergia con gli enti locali,e in maniera coerente, le risorse destinate dalla Programmazione unitaria, al progetto integrato del “Sistema delle aree urbane regionali”.

Circa 425 milioni di euro: è questa la cifra complessivamente investita dalla Regione nel progetto integrato che mira a sostenere la crescita e la diffusione delle funzioni urbane superiori per migliorare la fornitura di servizi di qualità nelle città e nei bacini territoriali di riferimento, ma anche ad elevare la qualità della vita attraverso il miglioramento delle condizioni ambientali e la lotta ai disagi derivanti dal degrado e dalle situazioni di marginalità urbana.

Già individuati i poli per lo sviluppo della regione e dunque le aree destinatarie delle risorse; con i fondi comunitari FESR (299 milioni di euro) erano già state indicate e scelte 8 polarità urbane: Cosenza-Rende, Lamezia, Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia, Reggio Calabria, Corigliano-Rossano e la Piana di Gioia Tauro.

La Giunta ha voluto che ad altre sei aree (rimaste escluse dai finanziamenti comunitari) venissero dedicate risorse finanziarie per l’ammontare di circa 126 milioni di euro: si tratta dei sistemi urbani del Soveratese, del Pollino, del Tirreno cosentino, del Vibonese, del Crotonese e della Locride.

I progetti dedicati allo sviluppo urbano di queste aree saranno finanziati attraverso il PAR-FAS 2007/2013.
Le risorse dunque ci sono, adesso è il momento della selezione dei progetti che favoriscano lo sviluppo delle aree prescelte.

“La selezione sarà più veloce, grazie all’eliminazione dei bandi – ha detto il dirigente generale del dipartimento programmazione nazionale e comunitaria, Salvatore Orlando – e dai rappresentanti dei territori ci aspettiamo progetti importanti, magari pochi ma validi”.
 
Fonte: www.regione.calabria.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>