Questo articolo è stato letto 1 volte

Calabria: Apq su aree naturali protette e parchi urbani

calabria-apq-su-aree-naturali-protettee-parchi-urbani.gif

L’assessore all’Ambiente Diego Tommasi ha illustrato gli Accordi di programma relativi alla valorizzazione delle aree naturali protette e allo sviluppo dei parchi urbani che sono stati stipulati tra il dipartimento regionale e il ministero dell’Ambiente.
Si tratta di due finanziamenti, il primo di un milione di euro e il secondo di sei milioni, che serviranno a potenziare il sistema delle politiche ambientali calabresi.
Per quanto riguarda le aree naturali protette, sono stati individuati dieci progetti che puntano, in particolare, alla conservazione della biodiversità e interessano la riserva naturale del bacino di Tarsia e la foce del fiume Crati, il parco nazionale dell’Aspromonte, il parco naturale regionale delle Serre, un immobile nel Comune di Rossano; il parco nazionale della Sila, la realizzazione della rete ecologica regionale, l’ecomuseo del Comune di Civita, l’area marina protetta di Isola Capo Rizzato, la realizzazione di un Festival del cinema dell’ambiente a Catanzaro e la promozione di un tour nei parchi calabresi.
Il secondo Accordo di programma riguarda la realizzazione di cento parchi urbani, per il cui progetto saranno coinvolti le amministrazioni comunali calabresi attraverso una manifestazione di interesse, con delle fasce predeterminate per i contributi.
I centri con più di ventimila abitanti potranno ottenere un finanziamento di 80 mila euro; quelli con una popolazione da 15 a 20 mila abitanti di 80 mila euro, da 10 a 15 mila abitanti di 50 mila euro; da 5 a 10 mila abitanti di 40 mila euro; da 4 a 5 mila abitanti di 30 mila euro. Una ulteriore somma è stata destinata, inoltre, ai Comuni inferiori ai quattro mila abitanti.

“Con l’applicazione dei due accordi di programma – ha detto l’assessore Tommasi – si avvia una nuova fase, sulla scia del lavoro portato avanti fino ad oggi. Si tratta di azioni che servono ad aumentare la coscienza ambientale nella nostra regione. A tre anni dall’insediamento della Giunta, le azioni di governo iniziano a prendere corpo”.

Il presidente dell’Anci Salvatore Perugini si è detto soddisfatto per l’attenzione che la Regione rivolge ai problemi dell’ambiente e dei Comuni, anche attraverso l’individuazione di criteri che coinvolgono tutte le realtà. “I parchi naturali e i parchi urbani – ha aggiunto Perugini – sono due obiettivi che puntano a migliorare la qualità della vita nelle nostre comunità e diffondere la cultura della tutela e della salvaguardia dell’ambiente”.

Fonte: www.regione.calabria.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico