Questo articolo è stato letto 0 volte

Calabria: tutela ambientale

calabria-tutela-ambientale.gif

È in corso la bonifica delle 660 discariche abbandonate censite in Calabria. Lo ha comunicato, nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Catanzaro, l’assessore regionale all’Ambiente, Silvio Greco.

“Dal primo gennaio – ha spiegato Greco – ci sono state assegnate le competenze dall’Ufficio del commissario per l’emergenza e, già alla fine dello scorso mese, erano state siglate convenzioni con centosessanta sindaci. Con tutti gli altri ci sono contatti in corso. Le risorse utilizzabili sono 70 milioni di euro”.

“Dobbiamo ora vedere cosa c’è in queste discariche – ha aggiunto l’assessore – e per questo sono previsti interventi di indagine sul materiale.

C’è, in ogni caso, un ambiente negato che è enorme: esistono discariche di piccole proporzioni e altre enormi. In un caso abbiamo a che fare con un’area grandissima di 44 ettari che corrisponde a ben 44 campi di calcio”.

L’assessore Greco dopo essersi detto fortemente preoccupato maggiore per quei siti sconosciuti, per l’individuazione dei quali sarà approntato un vero e proprio piano, ha evidenziato la centralità della raccolta differenziata.

“Non si può – ha affermato – scavare e seppellire all’infinito. Attualmente ci sono 250 Comuni che fanno la raccolta differenziata, ma la buona notizia viene dalla disponibilità di risorse che ci consentono di proseguire su questa strada e ampliare il raggio di enti che potranno partecipare.

Abbiamo, infatti, a disposizione 24 milioni di euro per i nuovi bandi. Allo stato delle cose bisogna dire, tuttavia, che la raccolta differenziata in Calabria non ha funzionato. Era del resto prevedibile che potessero verificarsi errori in buona fede.

Faremo tesoro di queste esperienze negative per individuare un nuovo modello, puntando anche al coinvolgimento delle amministrazioni provinciali”.

L’assessore Greco, infine, ha posto l’accento sul recupero dei materiali annunciando di aver incontrato i vertici di tutti i consorzi di riciclaggio del materiale con i quali si è convenuto che si potrà incidere in modo forte su questo versante con economie importanti che potranno creare anche posti di lavoro.

 Fonte: www.regione.calabria.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>