Questo articolo è stato letto 0 volte

Campania, edilizia e infrastrutture

campania-edilizia-e-infrastrutture.gif

Beni immobili, varata task force per potenziare redditività
"Gestire il patrimonio pubblico è un compito difficile e impegnativo per le amministrazioni di qualsiasi livello, dallo stato centrale ai comuni. Noi, come Regione Campania, pur con limiti e difficoltà, stiamo avviando un percorso che punta a ottenere i dovuti risultati economici dalla gestione degli immobili. Basti pensare che, quando siamo arrivati, non esisteva neppure l’anagrafe dei beni, e dunque l’amministrazione regionale non sapeva neppure quali e quanti immobili possedesse.

"Ora questo risultato è stato raggiunto. E’ giusto e necessario però andare avanti, e in fretta, per innalzare in modo sistematico i livelli di redditività. La nuova finanziaria regionale ha approvato un piano di alienazione e valorizzazione dei beni immobili, che contiene le linee guida da adottare per conseguire questi obbiettivi.

"Per quanto riguarda alcune proprietà specifiche, come il fabbricato di via Panama a Roma, la società regionale Sauie ha già provveduto all’adeguamento dei canoni secondo i prezzi di mercato.

"“Va inoltre precisato che il patrimonio della Regione è composto da tante strutture dove sono ubicati servizi primari che, pur avendo una rendita catastale, non producono reddito. E’ il caso degli uffici e delle strutture della Circumvesuviana, ma si potrebbero fare diversi altri esempi. Su 70 fabbricati il cui contratto è scaduto, è stato già realizzato l’adeguamento dei canoni.

"Abbiamo poi costituito una task force interna, composta da tecnici, architetti ed economisti dell’assessorato al Demanio, Questi professionisti lavoreranno  a titolo gratuito,  insieme all’assessore De Felice e alla Presidenza, con l’incarico di mettere in campo a breve termine ulteriori ed efficaci strumenti per migliorare la redditività.

Penso, ad esempio, a gare d’appalto strutturate per la gestione o l’alienazione di piccoli lotti di questi beni, i cui bandi siano basati sulle tipologie (garage, negozi, abitazioni…) o sui territori dove gli immobili sono ubicati. Infine, prevediamo anche di varare una norma che impedisca l’utilizzo di questi beni da parte di chi ha ricoperto o ricopre incarichi pubblici".
*****

Prezzario Lavori Pubblici – Edizione 2009
Ai sensi dell’art. 78 della Legge Regionale n. 3 del 27/02/2007 "Disciplina dei lavori pubblici, dei servizi e delle forniture in Campania" si pubblicano le analisi dei prezzi riportati nel Prezzario Lavori Pubblici – edizione 2009 approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 2007 del 23/12/2008 e pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 09 speciale del 09/02/2009.

Fonte: www.regione.campania.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico