Questo articolo è stato letto 2 volte

Catasto digitale: gli atti di aggiornamento ora si muovono solo online

catasto-digitale-gli-atti-di-aggiornamento-ora-si-muovono-solo-online.jpg

È stata avviata in concreto la rivoluzione digitale del catasto: a partire dal 1 giugno infatti gli atti di aggiornamento catastale si spostano esclusivamente online.

Come stabilito dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia dell’11 marzo 2015, diviene obbligatorio l’invio via web all’Agenzia delle Entrate, da parte dei professionisti, dei documenti Docfa e Pregeo per l’aggiornamento delle banche dati catastali.

Il provvedimento si inserisce all’interno del progressivo percorso di informatizzazione dell’amministrazione finanziaria: ad usufruire delle nuove procedure saranno i professionisti iscritti negli ordini e/o collegi professionali.

Fino a pochi giorni fa l’invio telematico era possibile in via facoltativa: a partire da oggi invece geometri, ingegneri, architetti (e non soltanto) potranno inviare gli atti di aggiornamento catastale solo via internet, utilizzando il software messo a disposizione dalle Entrate.

Per approfondire il tema leggi l’articolo Catasto digitale: continua la sinergia tra Entrate e professionisti.

Ma quali sono i vantaggi della trasmissione telematica? Attraverso l’invio web, i professionisti potranno trasmettere le istanze di aggiornamento catastale all’Agenzia delle Entrate comodamente dal proprio ufficio, senza doversi recare presso gli sportelli, in ogni giorno della settimana e in qualunque momento della giornata.

La ricezione dei dati in formato digitale consentirà poi all’Agenzia di migliorare notevolmente la qualità dei dati catastali nella direzione di un evidente snellimento dei tempi necessari per l’aggiornamento delle banche dati, con conseguente ingente risparmio di risorse e maggiore trasparenza. I vantaggi saranno percepiti da un ampio “range” di figure: professionisti, Pubblica Amministrazione, ma anche privati cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>