Questo articolo è stato letto 0 volte

Ddl Stabilità, dopo il Senato arriva l’ok della Camera

ddl-stabilit-dopo-ilsenato-arriva-lok-della-camera.gif

E’ stato approvato ieri alla Camera il disegno di legge Stabilità con testo blindato, dopo aver ricevuto l’ok del Senato venerdì scorso. 

Riportiamo le proposte:

modifiche al patto di stabilita` interno con la previsione, tra l`altro, dell`esclusione dallo stesso, per gli anni 2013 e 2014 delle spese per investimenti infrastrutturali risultanti dai contributi premiali di cui all`art.5, comma 1, del DL 138/2011, convertito dalla L 148/2011 e nei limiti definiti con successivo decreto ministeriale. Prevista anche l`esclusione per i Comuni della Provincia dell`Aquila in stato di dissesto degli investimenti in conto capitale deliberati entro il 31 dicembre 2011;

obbligo di certificazione – da parte di Regioni ed Enti locali – delle somme dovute per somministrazioni, forniture e appalti, al fine di consentirne al creditore la cessione pro soluto a favore di banche o intermediari finanziari. Restano esclusi gli enti commissariati e le regioni impegnate in piani di rientro dal deficit sanitario;

defiscalizzazione di Irap e Iva per la realizzazione di nuove infrastrutture autostradali con il sistema della finanza di progetto;

– istituzione, per il 2012, di un fondo con dotazione complessiva di 750 milioni di euro destinati, tra l`altro, per 100 milioni alla messa in sicurezza degli edifici scolastici e per 100 milioni alla difesa del suolo;

– destinata, per il 2012, una quota pari a 100 milioni di euro del Fondo di cui all`art. 7quinquies, comma 1, del DL 5/2009, convertito dalla L 33/2009, al finanziamento di interventi urgenti finalizzati, tra l`altro, al riequilibrio socio-economico ivi compresi interventi di messa in sicurezza del territorio e allo sviluppo dei territori;

– destinate le risorse del Fondo di rotazione per le politiche comunitarie, provenienti da un`eventuale riduzione del tasso di cofinanziamento nazionale dei programmi dei fondi strutturali 2007-2013, alla realizzazione di interventi di sviluppo socio-economico concordati nell`ambito del processo di revisione dei suddetti programmi;

– interventi per la realizzazione del corridoio Torino-Lione e del Tunnel del Tenda;

– acquisizione d`ufficio delle informazioni relative alla regolarita` contributiva ovvero controllo delle stesse da parte delle pubbliche amministrazioni ai sensi dell`art. 71 del DPR 445/2000 in tema di dichiarazioni sostitutive di certificazione;

– sgravi contributivi del 100% sui nuovi contratti di apprendistato per le aziende fino a nove dipendenti nei primi tre anni di contratto;

– incentivi per l`occupazione femminile nelle aree con alti tassi disoccupazione, il tele-lavoro e i contratti part time;

– sgravi Irap sui contratti di produttivita`;

– pensionamento per tutti i lavoratori a 67 anni a partire dal 2026;

– pagamento, a decorrere dal 2012, in centoventi rate mensili e con riduzione del 40%, dei tributi dovuti, senza sanzioni e interessi, dai contribuenti dei territori colpiti dal sisma in Abruzzo;

dismissione dei beni immobili pubblici mediate il conferimento ad uno o piu` fondi comuni di investimento immobiliare ovvero ad una o piu` societa` anche di nuova costituzione e destinazione dei proventi alla riduzione del debito pubblico;

dismissione dei terreni agricoli mediante trattativa privata per immobili di valore inferiore a 400 milioni di euro e con asta pubblica per quelli di valore pari o superiore e destinazione dei proventi alla riduzione del debito pubblico;

– misure per la riduzione del debito pubblico degli enti locali con la previsione di sanzioni in caso di inadempimento;

– liberalizzazione dei servizi pubblici di rilevanza economica con l`attribuzione del potere sostitutivo al Governo in caso di inottemperanza degli enti locali;

riforma degli ordini professionali con l`abolizione delle tariffe minime e disciplina delle societa` tra professionisti;

misure per accelerare e ridurre il contenzioso civile.

 Fonte: Ance
 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico