Questo articolo è stato letto 0 volte

Dissesto idrogeologico: Delrio spinge per aumentare la consapevolezza

dissesto-idrogeologico-delrio-spinge-per-aumentare-la-consapevolezza.jpg

È stata lanciata nella giornata di ieri la campagna istituzionale del Governo intitolata “Se l’Italia si cura, l’Italia è più sicura”: a tracciarne i margini tematici è stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio, affermando che “abbiamo deciso di coordinarci di più perché c’è troppa frammentazione di responsabilità. L’idea è far partire i finanziamenti e i progetti un po’ arretrati, e di creare attenzione quotidiana sui temi del dissesto idrogeologico e dell’edilizia scolastica“.

L’idea è quella di fare crescere la consapevolezza sulle necessità per il paese al fine di cambiarlo “e volergli più bene” spiega Delrio.

Dissesto idrogeologico
Proprio sui temi di edilizia scolastica e dissesto idrogeologico sono state negli scorsi mesi attivate due unità di lavoro: con riferimento al secondo tema il team di lavoro governativo sta effettuando le rilevazioni per fotografare lo stato di avanzamento dei vari piani contro il rischio idrogeologico avviati dal 1998 ad oggi nel territorio italiano.

Per approfondire il tema leggi l’articolo Dissesto idrogeologico: al via la struttura di missione governativa.

Edilizia scolastica
In materia di interventi sull’edilizia delle scuole, invece, Delrio ha sottolineato che è necessario “non si dica più che ci sono scuole chiuse perché ci sono dei tetti da riparare. L’educazione può avvenire solo se ci sono ambienti ben curati, perché la cura genera cura e il governo sa che deve dare un segnale forze”.

Insomma, si tratta di aumentare il livello di consapevolezza da parte del cittadini nei confronti dei problemi che affliggono l’Italia. La cura nei confronti del paese di cui parla Delrio si declina in diversi aspetti: “Innanzitutto è sicurezza, come nel caso appunto delle due Unità di missione. Poi ci sono gli interventi specifici e un’attenzione giorno per giorno, da parte delle amministrazioni pubbliche e degli stessi cittadini verso l’Italia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>