Questo articolo è stato letto 0 volte

DL 97/08: approvazione definitiva del Senato

dl-9708-approvazione-definitiva-del-senato.gif

L`Aula del Senato ha approvato, in terza lettura, il DL 97/08 recante "Disposizioni urgenti in materia di monitoraggio e trasparenza dei meccanismi di allocazione della spesa pubblica, nonche` in materia fiscale e di proroga di termini`" nel testo licenziato, con una modifica, dalla Camera dei Deputati.

In particolare il decreto prevede:
-l`abrogazione delle norme attuative della responsabilita` solidale tra appaltatore e subappaltatore di cui ai commi da 29 a 34 dell`art. 35, del DL 223/06 (c.d. “Visco-Bersani“), convertito dalla L. 248/06,
– l`introduzione, fino al 31 dicembre 2008, di un regime transitorio in materia di autorizzazione paesaggistica
– il differimento, al 31 ottobre 2008, in materia di rideterminazione di valori di acquisto di terreni edificabili e con destinazione agricola, posseduti alla data del 1° gennaio 2008, del termine a decorrere dal quale le imposte sostitutive possono essere rateizzate fino ad un massimo di tre rate annuali di pari importo,
– la proroga della sospensione della norma che vieta il ricorso all`arbitrato nei contratti di lavori pubblici al fine di consentire la devoluzione delle competenze alle sezioni specializzate in materia di proprieta` industriale ed intellettuale, alla data di entrata in vigore delle disposizioni di legge di attuazione della devoluzione delle competenze ivi previste, e comunque non oltre il 31 dicembre 2008.

Contiene inoltre numerose altre disposizioni di proroga attinenti tematiche di interesse relative, in particolare, a norme sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, di cui al D.Lgs. 81/08 e alla prevenzione incendi nelle strutture ricettive turistico-alberghiere, di cui all`art.3, del DL 248/07, convertito dalla L. 31/08.

In relazione alla tematica della responsabilita` solidale tra appaltatore e subappaltatore, e` stato approvato al Senato, come raccomandazione, un ordine del giorno che impegna il Governo “a voler definire una disciplina complessiva che, seppur semplificata al massimo, garantisca uniformita` nei comportamenti e individui ipotesi in cui l`appaltatore, per cause a lui non imputabili, possa ritenersi garantito anche attraverso regole dilatorie dei pagamenti, per quanto possa discendere dall`inadempimento del subappaltatore“ (ordine del giorno n.G3.300, firmatario Sen. Adriano Musi del Gruppo parlamentare PD).

Testo del disegno di legge approvato (DDL 735/S-B).

Testo dell`ODG. n. G3.300.

Fonte: www.ance.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico