Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia e ambiente in Calabria

edilizia-e-ambiente-in-calabria.gif

Riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile
La Giunta regionale presieduta da Agazio Loiero, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Luigi Incarnato, ha approvato il bando di concorso per la partecipazione al “Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile”, in attuazione del decreto del Ministero delle Infrastrutture del 26 marzo 2008 scorso.

Il decreto ministeriale stabiliva un finanziamento complessivo di oltre 16 milioni di euro, di cui circa 12 milioni e 400 mila a carico dello Stato e circa 3 milioni e 711 mila euro a carico della Regione Calabria.

Un ammontare di risorse finanziarie, secondo l’assessore Incarnato “di per sé insufficiente a colmare le esigenze abitative dei calabresi”. “Pertanto – afferma Incarnato – abbiamo ritenuto di dover incrementare la quota di finanziamento regionale fino a 8 milione 631 mila euro, al fine di raggiungere la somma complessiva 21 milioni di euro a cui si aggiungerà il cofinanziamento dei singoli Comuni nella misura di almeno il 14% del finanziamento Stato-Regione”.

Il Programma, sostenuto dal presidente Loiero, ha lo scopo di incrementare la disponibilità di alloggi da offrire in locazione a canone sostenibile, nonché migliorare l’equipaggiamento infrastrutturale dei quartieri in condizione di forte disagio abitativo.

Le proposte che comporranno il Programma di cui si parla dovranno essere predisposte e approvate dai Comuni, e potranno comprendere anche iniziative attuate sia da operatori pubblici, quali gli stessi Comuni e le Aterp, che da operatori privati, quali Imprese, Cooperative e rispettivi Consorzi, Fondazioni. 
" Altre iniziative sono in corso di programmazione ed altre in dirittura d’arrivo- ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici -, prima fra tutte la nuova Legge sulle Politiche abitative, già approvata dalla Giunta Regionale ed ancora al vaglio delle Commissioni consiliari referenti”.
*****

48 milioni di euro per la diga dell’Esaro
Per discutere sullo stato dell’arte dei lavori di completamento della diga dell’Esaro, l’assessore Luigi Incarnato ha incontrato l’amministratore delegato di Sorical Maurizio Del Re e il presidente Geppino Camo e i Sindaci di Malvito e Sant’Agata d’Esaro, Carmine Arcuri e Fulvio Callisto.

Nel corso dell’incontro, i vertici di Sorical hanno relazionato sulle attività di monitoraggio, precisando che sono state avviate le indagini geologiche finalizzate alla diagnosi valutativa del terreno di fondazione dell’opera principale e che i risultati saranno trasmessi al Ministero delle Infrastrutture.

La Sorical ha dato piena disponibilità per realizzare, subito dopo l’approvazione della Consulta tecnica regionale (CoTer), la componente del progetto relativa alla costruzione della galleria delle opere di derivazione con finanziamenti propri per circa 48 milioni di euro.
Un passo propedeutico indispensabile per aumentare sensibilmente la dotazione d’acqua nell’area, in attesa del completamento del progetto generale .

Sia Sorical che la Regione hanno confermato l’impegno con i Sindaci per arrivare, in tempi brevi, alla definizione della gara d’appalto per lo sbarramento principale utilizzando i fondi previsti nel Por Calabria.

FontE: www.regione.calabria.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico