Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia, Iva sui fabbricati dei piccoli Comuni

edilizia-iva-sui-fabbricati-dei-piccoli-comuni.gif

In risposta a un interpello dell`associazione dei piccoli comuni d`Italia (Anpci), l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 169, ha precisato che è soggetta a Iva l`attivita` di gestione del patrimonio immobiliare da parte degli enti locali, se svolta in forma commerciale ( cioè quando esiste una struttura imprenditoriale la cui finalita` e` realizzare un risultato economico).

L`attivita` di gestione del patrimonio immobiliare di proprieta` dei piccoli Comuni viene svolta dagli stessi enti locali attraverso atti di locazione, compravendita, convenzioni e affidamento a terzi. Secondo l`Anpci questa attivita` dovrebbe essere soggetta a Iva perche` svolta con abitualita, sistematicita e continuita.

Per le Entrate, cessione e locazione di immobili rientrano nel campo di applicazione dell`Iva. Secondo l`articolo 3 del Dpr 633/72 costituiscono prestazioni di servizi le concessioni di beni in locazione o affitto, se effettuate dietro corrispettivo.

E’ necessario verificare la natura del soggetto che mette in atto un`operazione e il fine e, per gli enti non commerciali, l`assoggettamento a Iva e` legato allo svolgimento di un`attivita` commerciale.

Un ente non commerciale e` soggetto a Iva solo se l`attivita` viene esercitata con «professionalita`, organizzazione, sistematicita` e abitualita`».  
 
Fonte: www.ance.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>