Questo articolo è stato letto 3 volte

Edilizia residenziale pubblica nel Lazio

edilizia-residenziale-pubblica-nel-lazio.gif

Modificate localizzazioni immobili Ater Roma: interventi per 63 milioni di euro
La giunta regionale ha approvato nella sua ultima seduta una delibera con cui modifica, su richiesta dell’Ater di Roma, le localizzazioni di alcuni interventi di edilizia residenziale pubblica nel Comune di Roma.

Il provvedimento modifica in parte una delibera approvata dalla Giunta il primo agosto scorso con interventi per un totale di 63 milioni di euro. Si tratta di lavori su proprietà dell’Ater di Roma necessari per il completamento di fabbricati o la costruzione di nuovi edifici.

In particolare, i nuovi interventi programmati riguarderanno l’eliminazione degli stati di pericolo negli stabili di Ostia, c.so Duca di Genova-via della Corazzata; Vigne nuove; San Basilio; Garbatella I; Torre Maura; Borgo del Trullo; Pamphili; Decima; Tor Bella Monaca.

Il completamento del recupero edilizio è previsto a San Basilio, via Corridona-via Acervia-via Maiolati, e a Spinaceto, settore XII. Il completamento degli interventi sarà realizzato a Tor Vergata.
Lavori di sistemazioni esterne sono previsti a Borgo del Trullo, mentre numerosi altri interventi saranno realizzati a Massimina e nei piani di zona localizzati dal Comune di Roma.
*****

Dalla Regione 275 milioni per 6000 alloggi pubblici
La regione ha stanziato 275 milioni di euro per la costruzione di nuove case di edilizia residenziale pubblica agevolata.Il finanziamento è reso disponibile già per il 2008 in modo da potere avviare tutte le procedure necessarie utilizzare i fondi nel più breve tempo possibile.
Il piano prevede la costruzione di 6000 nuovi alloggi einteresserà l’intera regione, con particolare rilievo per la zona di Roma.

In particolare il piano prevede fondi per 140 milioni per rifinanziare il bando per la costruzione di alloggi da parte di cooperative e imprese nella città di Roma, 70 milioni per costruzione di "alloggi in housing sociale", oltre 46 milioni per l’acquisto di alloggi dismessi da enti e società e oltre 18 milioni di euro per "alloggi per anziani.

Per Mario di Carlo, assessore regionale alle politiche della casa il provvedimento "è particolarmente importante, perché rimette la Regione nelle condizioni di spendere centinaia di milioni di euro che erano rimasti fermi nelle casse negli ultimi 15 anni.

La parte più importante – prosegue Di Carlo – sono i 140 milioni di euro che permetteranno la costruzione di circa 5700 appartamenti a Roma da parte di cooperative e imprenditori privati. Uno sforzo enorme per un problema cruciale come quello della casa nella nostra regione"

La delibera approvata dalla giunta avvia l’iter amministrativo per rendere le somme immediatamente disponibili cosa che avverrà con l’approvazione del provvedimento da parte del Consiglio regionale. Passaggio, obiettivo atteso entro i primi 15 giorni di dicembre.

Fonte: www.regione.lazio.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico