Questo articolo è stato letto 2 volte

Edilizia sanitaria e residenziale in Sardegna

edilizia-sanitaria-e-residenziale-in-sardegna.gif

I criteri di attuazione per il bando “Ospedali sostenibili”
La Giunta regionale ha approvato i criteri di attuazione per la concessione del cofinanziamento di impianti fotovoltaici e termici negli ospedali pubblici.

Gli impianti verranno realizzati nelle strutture sanitarie pubbliche di proprietà delle Asl della Sardegna.

Il cofinanziamento verrà assegnato tramite bando pubblico, attraverso la selezione dei progetti presentati. Questi i criteri secondo cui verranno valutate le domande di cofinanziamento:
– completezza delle informazioni;
– livello della progettazione;
– produzione di energia rispetto alla potenza installata;
– integrazione architettonica dell’intervento;
– costo unitario dell’intervento;
– energy manager;
– contestuale realizzazione di interventi di efficienza energetica sull’edificio, comprovati da specifica certificazione;
– contestuale bonifica da amianto.

In ogni struttura ospedaliera potranno essere realizzate più sezioni di impianto, anche nel medesimo edificio. Ciascuna sezione di impianto dovrà avere una potenza nominale compresa tra 5 e 20 kilowatt, con una propria autonoma apparecchiatura per la misura dell’energia prodotta e corrispondere ad una sola tipologia di integrazione.

Il cofinanziamento massimo previsto per gli impianti fotovoltaici è pari al 90% delle spese totali dell’investimento e pertanto compatibile con gli incentivi del “conto energia”dello Stato. Per gli impianti solari termici abbinati agli impianti fotovoltaici il contributo massimo previsto è sempre pari al 90%.

Per il 2009 la somma stanziata ammonta a 6milioni e 700mila euro.

*****

Ripartizione del Fondo sociale di edilizia residenziale pubblica
È stato fissato al 12 ottobre 2009 il termine per l’invio al Servizio edilizia residenziale dell’Assessorato dei Lavori pubblici dei dati necessari alla ripartizione tra i Comuni delle risorse, stanziate dalla finanziaria 2009 per il Fondo sociale, per il pagamento dei contributi a favore di assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

L’Assessorato invita, pertanto, i Comuni a comunicare il numero degli alloggi di edilizia residenziale pubblica da essi gestiti direttamente e il numero degli assegnatari degli alloggi collocati nella fascia “A”, prevista dalla legge regionale n. 7/2000, per la determinazione del canone di locazione.

Consulta i documenti

Consulta il procedimento

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>