Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia scolastica, uno stimolo all’innovazione dal MIUR

edilizia-scolastica-uno-stimolo-allinnovazione-dal-miur.jpg

Importante scadenza in arrivo per l’edilizia scolastica: entro il prossimo 15 ottobre le Regioni dovranno raccogliere e inviare al Ministero dell’Istruzione i progetti di nuove scuole definite “innovative” da realizzare con i fondi messi a disposizione dall’INAIL.

La dote, ripartita su base regionale, si potrebbe assestare sui 300 milioni di euro: non si tratta di erogazioni a fondo perduto ma di fondi che l’Ente può mettere a disposizione a fronte di un ritorno economico dell’investimento. Un meccanismo simile in tutto e per tutto al project financing, con la previsione di un canone da parte dell’Ente per remunerare l’INAIL per il periodo di investimento.

Leggi anche l’articolo Edilizia scolastica: ufficializzati i finanziamenti Bei per 940 milioni.

L’iniziativa è stata avviata tramite decreto firmato dal ministro dell’Istruzione Stefania Giannini: la data chiave è pertanto il 15 ottobre prossimo, tra poco più di un mese. L’obiettivo del piano è stimolare la qualità progettuale per realizzare edifici il più possibile avanzati – sia dal punto di vista costruttivo che didattico – e che possano essere di esempio e stimolo per le future progettazioni.

Leggi anche Edilizia scolastica, ok all’8 per mille per la messa in sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>