Questo articolo è stato letto 0 volte

Emilia Romagna: strade e ambiente

emilia-romagna-strade-e-ambiente.jpg

Strade, nuovi interventi per la statale "Romea"
La Regione Emilia-Romagna, l´Anas, e le Province di Ferrara e Ravenna hanno fatto il punto, nel corso di un incontro che si è svolto a Roma, sulle condizioni di sicurezza e sullo stato di manutenzione della strada statale 309 ´Romea´, anche alla luce dei gravi incidenti stradali di questa estate.
"Un incontro positivo – ha commentato l’assessore regionale alla mobilità e trasporti Alfredo Peri – che consente di programmare l’avvio entro l’anno di alcuni appalti per lavori urgenti e che impegna l’Anas ad assumere gli atti e reperire le risorse necessarie per aumentare da subito la sicurezza sulla Romea".

L’Anas, la Regione Emilia-Romagna e le due Province hanno preso atto che nell’ultimo biennio l’Anas ha investito per la sicurezza stradale del tratto emiliano-romagnolo della strada statale 309 circa 15 milioni di euro. Inoltre hanno concordato sulla necessità di proseguire celermente negli interventi di manutenzione straordinaria, sia già programmati che aggiuntivi, per un importo di altri 15 milioni di euro.

La concordata azione sinergica con gli Enti territoriali consentirà di avviare ulteriori interventi di messa in sicurezza dell’arteria. È stata infatti concordata una visita congiunta in loco Anas-Regione-Province, per una visione diretta della situazione al fine di individuare quali interventi realizzare che avverrà il 19 settembre.

Gli interventi riguarderanno oltre che la segnaletica, i guard rail e la posa di tappeto ad alta aderenza, anche la messa in sicurezza delle intersezioni più pericolose, attraverso la costruzione di alcune rotonde e significativi interventi relativi alla formazione di piazzole di sosta e ad alcuni innesti da viabilità minore. A tal riguardo gli Enti locali hanno assicurato la massima collaborazione all’Anas per tutto l’iter procedurale.

È stata data anche rilevanza alla necessità di intensificare la vigilanza sull’arteria, d’intesa con le forze dell’ordine, controllando il rispetto dei limiti di velocità (anche attraverso l’installazione di nuovi dispositivi elettronici di rilevamento), di altre infrazioni ricorrenti (sorpassi non autorizzati) e dei limiti di carico dei Tir.

Anas, Regione e Province hanno infine stabilito di incontrarsi nuovamente per continuare il confronto sulla Nuova Romea in variante rispetto all’attuale tracciato. L’Anas ha  precisato che il suo impegno e la sua disponibilità riguardano l’intero tracciato della Romea e quindi anche il tratto veneto, per cui a tal fine nei prossimi giorni verranno intensificati i contatti anche con la Regione Veneto e le altre autorità locali competenti.
*****

Smog, via al settimo Accordo per la qualità dell’aria
Stop dal lunedì al venerdì alla circolazione dei veicoli più inquinanti e, da gennaio, blocco totale il giovedì. Ma anche misure a sostegno del trasporto pubblico, dei percorsi ciclabili, dell’intermodalità e del trasporto merci, del rendimento energetico degli edifici.
 
Ripartono dal 1 ottobre 2008 e fino a tutto il mese di marzo 2009 i provvedimenti per combattere smog e polveri sottili nelle città dell’Emilia-Romagna, previsti dal settimo Accordo per la qualità dell’aria, firmato a Bologna tra Regione, Province e Comuni con più di 50 mila abitanti. Per la Regione Emilia-Romagna erano presenti l´assessore regionale all´Ambiente Lino Zanichelli e l´assessore regionale a Mobilità e trasporti Alfredo Peri .

Tra le novità: 5 milioni di euro per finanziare, oltre alla conversione a metano delle auto più inquinanti, anche l’installazione di filtri antiparticolato nei veicoli a motore diesel. A regime inoltre la misura, prevista dal Piano energetico regionale, che introduce la certificazione energetica per gli edifici residenziali. L’attestato di certificazione energetica, rilasciato da un professionista accreditato, dovrà riportare i dati relativi alle prestazioni energetiche di un edificio e i suggerimenti circa gli interventi più significativi che possono essere realizzati per migliorare tali prestazioni.

L’accordo 2008-2009 ribadisce sul fronte del traffico le misure dell’anno precedente. Ovvero limitazione alla circolazione privata nelle aree urbane dal lunedì al venerdì e dalle 8,30 alle 18,30 per i veicoli – benzina e diesel – precedenti all’euro 1; di quelli diesel pre euro 2; dei ciclomotori e motocicli a due tempi pre euro 1, anche se provvisti di bollino blu.

Inoltre, il giovedì – ma solo a partire dal 7 gennaio – lo stop sarà esteso a tutti i veicoli privati, sempre dalle 8,30 alle 18,30, fatta salva la facoltà dei singoli Comuni di revoca del provvedimento in caso di particolari condizioni meteo-climatiche.
Potranno circolare liberamente, anche il giovedì, i veicoli in car pooling e car sharing, le auto a metano e gpl, elettriche o ibride, le auto diesel e benzina euro 4 ed euro 5 e, infine, i diesel euro 3 se dotati di filtri antiparticolato al momento dell’immatricolazione o applicato successivamente ma omologato.

Infine è prevista anche quest´anno la campagna regionale di informazione "Liberiamo l´aria", utilizzata per le misure di limitazione della circolazione adottate nelle precedenti stagioni. L´Arpa continuerà nella gestione del sito www.liberiamolaria.it in cui vengono inseriti i dati di qualità dell´aria, i dati meteorologici, le previsioni a 72 ore delle concentrazioni di pm10, i provvedimenti adottati dalle Amministrazioni locali.

Con il contributo delle Aziende Usl e dell´Arpa, il sistema Regione – enti locali si impegna inoltre a proseguire la campagna di informazione e comunicazione sui rischi sanitari legati alla presenza delle polveri sottili.

Fonte: www.regione.emilia-romagna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico