Questo articolo è stato letto 0 volte

Energia in Piemonte

energia-in-piemonte.gif

Mercedes Bresso, Presidente della Regione Piemonte, e Stefano Conti, Direttore Affari Istituzionali di Terna, hanno firmato un importante Protocollo d’Intesa sulla “fascia di fattibilità” del nuovo elettrodotto a 380 kV Trino (VC) – Lacchiarella (MI), tra Piemonte e Lombardia.

Tale “fascia” rappresenta la porzione di territorio all’interno del quale è stato individuato il tracciato della nuova linea elettrica, attualmente in autorizzazione, ed è la soluzione condivisa tra gli Enti firmatari del Protocollo di Intesa per la localizzazione dell’opera.

L’intervento, per il quale Terna ha previsto un investimento di 315 milioni di euro, in linea con il Piano di Sviluppo, ha una lunghezza complessiva di 94 Km attraversando il territorio di 3 province, 34 comuni (di cui 8 in Piemonte) e 2 Parchi in Piemonte e Lombardia, per un totale di 41 enti coinvolti.

Notevoli i benefici per il sistema elettrico dell’area Nord Ovest del Paese: una volta realizzata, l’opera consentirà, in particolare, di eliminare i “colli di bottiglia” risolvendo la congestione presente nella zona nord della rete, permettendo in tal modo l’utilizzo di 500 MW di potenza più efficiente che sarà convogliata verso i centri di consumo lombardi; verranno, inoltre, ridotte le perdite di rete per 215 milioni di kWh/anno, con un risparmio per i cittadini di 21 milioni di euro annui, e si ridurranno le emissioni di CO2 per 150.000 tonnellate/anno.

Consistenti anche i vantaggi da un punto di vista ambientale. A fronte di 94 Km di nuove linee saranno, infatti, demoliti circa 215 Km di linee vecchie e obsolete. Verranno, inoltre, minimizzati gli impatti paesaggistici tramite l’utilizzo di sostegni a basso impatto (monosteli) e cromatismi compatibili con il paesaggio.

Infine, verranno ridotti gli impatti con la fauna locale tramite l’utilizzo, dove necessario, di dissuasori visivi e sonori per l’avifauna.
La stipula del Protocollo è il punto di arrivo di un percorso di fattiva collaborazione che negli ultimi anni ha visto coinvolte Terna e le Amministrazioni Regionali con l’obiettivo di definire un approccio metodologico e la scelta di criteri da adottare per le analisi di Valutazione Ambientale Strategica.

In particolare, il progetto della linea “Trino-Lacchiarella” rientra nell’ambito dell’Accordo Programmatico tra la Regione Piemonte e Terna sugli obiettivi strategici per il potenziamento e la razionalizzazione della rete elettrica di trasmissione in Piemonte.

Terna ha programmato in Piemonte investimenti per oltre 700 milioni di euro nei prossimi anni che rappresentano il 13% del totale per innovazione, sicurezza e affidabilità della rete ad alta tensione nazionale. Oltre alla “Trino-Lacchiarella”, tra le opere principali rientrano:
· Razionalizzazione della rete a 220 kV della città di Torino;
· Razionalizzazione della rete a 132 kV della Val d’Ossola;
· Nuova linea di interconnessione in cavo interrato a corrente continua “Piossasco (IT) – Grand’Ile (FR)” tra Italia e Francia;
· Riclassamento a 380 kV della linea a 220 kV “Casanova-Vignole Borbera” e nuova stazione a 380 kV di Asti

La presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso, commenta con soddisfazione la firma: “Per i cittadini il beneficio sarà duplice: l’intervento previsto produrrà infatti da una parte risparmi significativi sui consumi, dall’altra benefici per la salute, grazie alla riduzione delle emissioni di CO2. Sviluppare l’efficienza energetica, sfruttando al meglio anche fonti tradizionali come in questo caso, è una delle sfide più importanti che la Regione sta portando avanti da alcuni anni con progetti e investimenti in tutto il Piemonte.

 Il nostro territorio è una risorsa importante anche dal punto di vista economico ed è nostro compito valorizzare il più possibile l’ambiente, a partire da un corretto utilizzo delle risorse energetiche, producendo così ricadute positive sul Pil”.

Fonte: www.regione.piemonte.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>