Questo articolo è stato letto 0 volte

Energie rinnovabili in Puglia

energie-rinnovabili-in-puglia.gif

Aumentare l’eccellenza nel settore dell’energia, per non comprare più tecnologia all’estero. È il principio alla base dell’accordo firmato a Bari durante il forum “L’energia rinnovabile prospettive e nuovi scenari” organizzato alla Fiera del Levante.

Un protocollo d’intesa tra la Regione Puglia e il Distretto Tecnologico Nazionale dell’Energia (Di.T.N.E), siglato dal governatore Nichi Vendola e dal Presidente del Di.T.N.E. Francesca Iacobone, milanese, docente all’Università degli Studi Roma Tre.

Il “Distretto Tecnologico dell’Energia” è il quarto distretto tecnologico della regione, dopo il Dhitech di Lecce (per l’hi-tech), il Distretto della Meccatronica di Bari, e il Dare di Foggia per l’agroalimentare.
Istituito ad agosto, con sede ufficiale a Brindisi, nasce in Puglia per una ragione precisa: l’eccellenza raggiunta nelle rinnovabili.

Per la produzione di “energie buone” la Puglia è già leader con la sua prima posizione per l’eolico, terza per il fotovoltaico e quarta per le biomasse. Adesso la missione del Di.T.N.E. è realizzare attività di trasferimento tecnologico dal sistema della ricerca a quello imprenditoriale. 
Il Distretto – si legge sul Protocollo – è composto da tutte le università pugliesi pubbliche, da Roma Tre e altre importanti università pubbliche e private italiane, dalla maggior parte degli enti di ricerca e da aziende nazionali e pugliesi del comparto dell’energia.

Missione del Di.T.N.E è realizzare attività di trasferimento tecnologico dal sistema della ricerca a quello imprenditoriale, mentre la Regione Puglia da parte sua si impegna a svolgere ogni utile azione per consentire l’avvio del Distretto, “favorendo il ricorso agli strumenti di programmazione regionale 2007-13.
La Regione, inoltre, si impegna a definire con i Ministeri competenti il percorso per l’accesso del Di.T.N.E ai fondi di rilevanza nazionale”.

Il presidente del Di.T.N.E ha spiegato la scelta di creare il distretto in questa regione: “La Puglia – ha detto – è la regione che più ha investito in questo settore, è la migliore produttrice di energia ed è la regione nella quale l’esperienza dei distretti è stata la più vincente. Su venticinque distretti in tutta Italia la Puglia ne ha quattro, un record che nessuno ha raggiunto”. 

Fonte: www.regione.puglia.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico