Questo articolo è stato letto 0 volte

Immobiliare: i dati del mercato 2009

immobiliare-i-dati-del-mercato-2009.gif

Nel 2009, rispetto all’intero territorio nazionale, la Lombardia, con 121.609 transazioni si conferma come il più grande e più dinamico mercato immobiliare residenziale italiano.

Nella provincia di Roma, che rappresenta il 76% dell’intero mercato immobiliare del Lazio, si sono realizzate 46.873 transazioni, con un aumento, rispetto all’anno precedente, di circa il 2%, nonostante il diffuso calo delle compravendite nell’ambito del mercato regionale del Lazio pari al -6,52%.

In Campania anche nel 2009 si conferma la crisi del settore, con la stasi delle compravendite consolidata oramai in tutto l’ambito regionale, anche se con cali delle compravendite ben inferiori a quelle del 2008.

Questi alcuni dei dati emersi dalle Note territoriali sui mercati immobiliari residenziali locali relative al 2009, diffuse ieri dell’Osservatorio del Mercato immobiliare dell’Agenzia del Territorio.

Le Note territoriali hanno lo scopo di illustrare, in dettaglio, le dinamiche ed i livelli dei valori di mercato delle abitazioni di 14 città alla luce degli effetti del ciclo immobiliare che ha attraversato gran parte del territorio italiano.

Roma, Milano, Monza, Napoli, Torino, Catania, Perugia, Bari, Venezia, Padova, Modena, Crotone , e, per la prima volta, Genova e Pavia, sono i capoluoghi per i quali l’Osservatori ha analizzato anche in relazione all’intera provincia, alcune caratteristiche strutturali, tra cui il numero di transazioni normalizzate (NTN) nell’anno 2009, la variazione percentuale del NTN nell’anno 2009, la variazione delle quotazioni tra il II semestre 2009 e il II semestre 2008.

Note territoriali

Fonte: www.governo.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>