Questo articolo è stato letto 11 volte

Interventi edilizi, quando sono gratuiti?

interventi-edilizi-quando-sono-gratuiti.jpg

Una società presenta una DIA per procedere all’abbattimento e fedele ricostruzione di un capannone industriale, ritenendo l’intervento non soggetto ad oneri di urbanizzazione e costo di costruzione, in quanto il manufatto ricostruito sostituisce per sagoma, volume, superficie e destinazione d’uso quello abbattuto perché obsoleto e si trova in zona totalmente urbanizzata tanto da non richiedere l’incremento delle opere di urbanizzazione primaria né secondaria.

Il Comune ritiene l’intervento edilizio soggetto al costo di costruzione e agli oneri di urbanizzazione in quanto l’agevolazione prevista dall’art. 17 del testo Unico dell’Edilizia (DPR n. 380/2001) vale per gli edifici unifamiliari e non per interventi su immobili destinati ad attività produttive.

Chi ha ragione? Il Comune o l’azienda? Leggete il nuovo caso pubblicato in home page?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>