Questo articolo è stato letto 39 volte

La nozione di pertinenza edilizia

La nozione di pertinenza edilizia

di MARIO PETRULLI

La qualificazione di una pertinenza edilizia è sempre elemento di interesse, spesso oggetto di interventi giurisprudenziali. Proprio la giurisprudenza ha affermato, con un orientamento costante e granitico che, in materia urbanistica, la categoria delle pertinenze risulta riferibile soltanto:

a opere di modesta entità e accessorie rispetto a un’opera principale, quali ad esempio i piccoli manufatti per il contenimento di impianti tecnologici “et similia”, ma non anche a opere che, dal punto di vista delle dimensioni e della funzione, si caratterizzino per una propria autonomia rispetto all’opera cosiddetta principale e non siano coessenziali alla stessa, di tal che ne risulti possibile una diversa e autonoma utilizzazione economica

In particolare, si è affermato che “in ordine ai requisiti che deve avere un’opera edilizia per essere considerata precaria, possono essere ipotizzati in astratto due criteri discretivi: …

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>