Questo articolo è stato letto 0 volte

Lavori pubblici in Sardegna

lavori-pubblici-in-sardegna.gif

Le richieste all’Anas per le opere della grande viabilità
"È assolutamente indispensabile che l’apertura al traffico della nuova Strada statale 125, nel tratto Solanas–Cagliari (all’altezza di Cala Regina) avvenga in tempi brevi. La Regione è disponibile a garantire le ulteriori esigenze finanziarie che vengono richieste dall’Anas, purché i lavori siano conclusi entro il prossimo mese di giugno".
È uno dei passaggi della lettera scritta dal Vicepresidente della Regione, Carlo Mannoni, al Presidente dell’Anas, Pietro Ciucci.

La Regione è in attesa di vedere il risultato degli sforzi compiuti, tecnici, amministrativi e, soprattutto finanziari, per accelerare i tempi di apertura dei cantieri dell’ultimo tronco della S.S. 125 verso Cagliari.
Per superare l’incognita relativa agli impianti della galleria nel lotto in esecuzione tra Solanas e Geremeas, nei giorni scorsi il Vicepresidente Mannoni ha scritto al Presidente dell’Anas per sollecitare affidamento dei lavori di queste opere, senza le quali si rischia di avere un opera sostanzialmente finita ma non percorribile, per la mancanza delle dotazioni di sicurezza imposte dalle recenti normative.

"I lavori necessari – spiega Mannoni – riguardano l’adeguamento degli impianti tecnologici in galleria e le opere di mitigazione per la riduzione dell’impatto ambientale che, nelle strategie dell’Amministrazione regionale, rimane una priorità irrinunciabile.

Va inoltre considerata la sistemazione della bretella in località Is Canaleddus (tra Cala Regina e Mari Pintau), attualmente utilizzata per il transito dei mezzi di cantiere: consentirebbe il collegamento anticipato verso Cagliari. In tal modo verrebbe utilizzato un ulteriore tronco di circa 1,5 km del lotto in esecuzione, che altrimenti rimarrebbe monco e inutilizzato sino al completamento dell’ultimo lotto della S.S. 125 recentemente appaltato".

I lavori sul versante della viabilità, tuttavia, riguardano anche altre arterie strategiche della Sardegna.
È grande l’attesa per la consegna dei lavori dell’ultimo tratto della S.S. 125 da Cala Regina a Cagliari (finanziato dalla Regione con una delibera del novembre 2006 da 151 milioni di euro), per l’aggiudicazione e l’inizio dei lavori della S.S. 195 Cagliari–Pula, appaltata il 28 dicembre 2007 e tuttora in corso di esame a Roma, e dei due lotti della Sassari-Alghero da tempo in corso di aggiudicazione.

Lo scorso mese di ottobre lo stesso Mannoni aveva rivolto all’Anas un appello per accelerare le procedure di aggiudicazione previste per i primi mesi del 2009.

A fine gennaio è prevista inoltre la presentazione del progetto preliminare delle opere e l’inizio dell’istruttoria di impatto ambientale. Contemporaneamente saranno definite le progettazioni per l’appalto di alcune intersezioni prioritarie.
*****

Fondi per interventi di recupero nella fascia costiera
L’Assessorato degli Enti locali, finanze ed urbanistica invita i Comuni costieri della Sardegna a manifestare l’interesse alla realizzazione di interventi di recupero dei valori paesaggistici e di riqualificazione degli immobili e delle aree degradate localizzate nella fascia costiera, in coerenza e secondo le prescrizioni del vigente Piano paesaggistico regionale.

Possono proporre manifestazione di interesse i Comuni singoli o associati per le seguenti categorie:
Categoria A – Interventi recupero e di riqualificazione paesaggistica e naturalistica di aree localizzate nella fascia costiera, degradate, sotto il profilo paesaggistico da usi impropri;
Categoria B – Interventi di delocalizzazione di parcheggi situati in aree retrodunari, mediante cessioni e/o permute con aree pubbliche, e loro riqualificazione.

Il contributo massimo è pari a 300.000,00 euro per le categorie di intervento e per Comune.

Questi i criteri d’ammissione delle proposte:
– le opere dovranno essere localizzate sul territorio della fascia costiera della Regione Sardegna;
– i progetti concorrenti dovranno essere coerenti con i dettati del Piano Paesaggistico Regionale;
– per le opere da realizzare dovrà essere verificata la conformità urbanistica e paesaggistica.

Entro il 15 febbraio 2009 verrà pubblicato il disciplinare con specificati i termini e le modalità di presentazione degli elaborati.

Documenti

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico