Questo articolo è stato letto 0 volte

Lombardia: edilizia sanitaria

lombardia-edilizia-sanitaria.gif

Il presidente di Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha annunciato, nella sede territoriale della Regione (Ster) di Como, che il nuovo ospedale “Sant’Anna” si concluderà in tempi definitivi e certi.

“Regione Lombardia – ha annunciato Formigoni – mette a disposizione del nuovo Sant’Anna una dote ulteriore di 33 milioni di euro reperiti dal proprio bilancio per completare quello che sarà un grande ospedale non solo per l’importanza del progetto, ma anche per i contenuti tecnologici e l’offerta sanitaria che porterà al territorio di Como”. “

Proprio grazie ai fondi che la Regione ha messo a disposizione abbiamo fatto in modo che non si procedesse subito all’alienazione delle aree di via Napoleona – ha aggiunto Formigoni -. Superato, dunque, questo ostacolo non vi sono più dubbi che la struttura sarà completata nei tempi previsti, andando ad arricchire il servizio sanitario regionale che in questi anni ha visto sorgere ben 11 ospedali”.

“Il cronoprogramma dei prossimi mesi è definito e certo – ha detto ancora – per cui l’ospedale sarà ultimato entro il dicembre di quest’anno, forse anche qualche settimana prima. Dopo i necessari 6 mesi di collaudo, la struttura sarà al servizio dei comaschi entro l’inizio dell’estate del 2010″.

La riunione odierna del Collegio di vigilanza allo Ster di Como, dunque, ha consentito di sbloccare anche gli ultimi nodi legati alla valorizzazione delle aree dove attualmente sorge il Sant’Anna e l’intervento regionale ha spianato la strada alla realizzazione dell’Accordo di programma, con il coinvolgimento di tutte le istituzioni locali sotto la regia di Regione Lombardia.

“L’intervento della Regione – ha spiegato l’assessore alla Sanità, Luciano Bresciani – consente di rimandare la vendita delle aree ad un momento più opportuno e nel frattempo consente di procedere all’attivazione dei servizi del nuovo ospedale, dando comunque seguito alle richieste fatte proprio dai cittadini di Como sulla realizzazione della Cittadella della salute.

L’operazione che porterà alla nascita del nuovo Sant’Anna nasce dall’Accordo di Programma che comporta un investimento complessivo di 231 milioni di euro.

Di questi, 150 milioni di euro arrivano dal finanziamento Stato-Regione, 33 sono quelli messi a disposizione oggi da Regione Lombardia, 30 provengono dal concessionario dei lavori e i restanti 18 sono ricavati dalla vendita di proprietà dell’Azienda ospedaliera di Como.

Fonte: www.regione.lombardia.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>