Questo articolo è stato letto 3 volte

Lombardia, tutela ambiente e territorio: tempo di agire

lombardia-tutela-ambiente-e-territorio-tempo-di-agire.jpg

Controllo sull’aria, implementazione di un sistema idrico integrato e tutela delle acque, interrogativi e valutazioni critiche su inceneritori e bonifiche delle aree inquinate: è una vera e propria valutazione d’insieme sullo stato di salute dell’immenso territorio lombardo quella effettuata dal team coordinato dall’assessore ad Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della Regione Lombardia Claudia Maria Terzi nelle scorse settimane.

Acqua, aria, suolo, i punti centrali
“L’idea che ha ispirato questo percorso è proprio quella di venire in casa della gente, per parlare direttamente con tutti i rappresentanti dei cittadini, in questo caso di Pavia, e rilevare quali sono le criticità del territorio e, questa volta, per portare anche qualche buona notizia”. Proprio in questa maniera l’assessore all’Ambiente ha esordito durante il suo intervento presso gli Stati Generali dell’Ambiente a Pavia, tenutisi nella sede territoriale della Regione. “A brevissimo – ha proseguito – passerà in Giunta e verrà successivamente sottoscritto, il Protocollo richiesto dai territori della Lomellina, che prevede ulteriori ricerche sulla qualità dell’aria, che vanno ad aggiungersi ai controlli che già normalmente vengono fatti. Inoltre, daremo la conferma dello stanziamento di 9 milioni di euro per interventi sul sistema idrico integrato che, specialmente nel Pavese, ha forti criticità”.

Vuoi essere aggiornato sulle tematiche inerenti ad ambiente e territorio? Consulta la pagina speciale di Guidambiente su Ediltecnico.it. 

Feedback con le realtà del territorio
Il tour delle province lombarde ha consentito all’assessore di dialogare con le realtà cittadine e di comprendere con maggiore cognizione le problematiche e le criticità che interessano la Regione Lombardia in tutte le sue articolazioni locali: “Come per ogni appuntamento – ha affermato – ho ricevuto decine di segnalazioni su svariate problematiche ambientali, che verranno affrontate da me e dalla Direzione Ambiente nelle prossime settimane e che rientrano in tre macroaree: aria, acqua e suolo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>