Questo articolo è stato letto 1 volte

P.A.: a Reggio Emilia gare pubbliche senza carta

p-a-a-reggio-emilia-gare-pubbliche-senza-carta.gif

Il Comune, che fa parte del Coordinamento nazionale di Agenda 21 in Italia, ha presentato al Forum CompraVerde la nuova procedura on line adottata per i bandi di gara pubblica in grado di azzerare le
emissioni di C02

Si chiamano “Gare Senza Carta” ed è la nuova procedura in fase di adozione da parte del Comune di Reggio Emilia che prevede esclusivamente una gestione on line dell’intero processo per le gare pubbliche dell’ente, con “dematerializzazione delle procedure.

L’ottica è quella della semplificazione amministrativa, della trasparenza, dell’ottimizzazione dell’uso delle
risorse e del tempo e, non da ultimo, della riduzione degli impatti ambientali.

“Grazie a questo sistema – ha spiegato la dr.ssa Enrica Montanari, responsabile UOC “Appalti e Contratti” del Comune di Reggio Emilia – tutte le parti chiamate in causa nella gara operano su una scrivania virtuale attraverso il computer su cui compaiono step e scadenze da seguire per l’espletamento delle pratiche.

I concorrenti devono ovviamente iscriversi al sistema digitale, per avere accesso e la procedura on-line prevede la creazione virtuale di tutte le fasi tutt’ora esistenti: dalla lettera d’invito a partecipare, al
sopralluogo, all’aggiudicazione definitiva della gara, e in futuro, anche la firma digitale del contratto”.

Il Comune di Reggio Emilia, che da anni lavora all’interno del Coordinamento nazionale di Agenda 21 in Italia per l’elaborazione di politiche più sostenibili, ha voluto valorizzare e quantificare i “benefici ambientali generati, predisponendo un apposito sofware per calcolare la CO2 non emessa e le quantità di anidride
carbonica “residua”; queste ultime verranno poi “neutralizzate” mediante l’acquisto di crediti di emissioni certificati.

“Dal punto di vista degli enti locali – ha detto Emanuele Burgin, Presidente del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane – questa può veramente rappresentare una soluzione ottimale per rendere da un lato più snelli ed efficienti i processi e dall’altro per incidere sempre meno sull’ambiente con le nostre azioni quotidiane.

Si tratta inoltre di un ottimo esempio di collaborazione pubblico privato che dimostra ancora una volta come le prospettive di sviluppo sul fronte della sostenibilità siano numerose e basti solo la volontà di cogliere.”

L’obiettivo del Comune di Reggio Emilia è quello di ottenere Gare pubbliche , certificate “carbon free”.

La nuova procedura è stata prodotta grazie ad una partnership con la Credemtel s.r.l. (Società del Credem) che ha prodotto il processo di gestione telematica dell’intera procedura di gara, garantendo l’affidabilità e sicurezza dei dati. Indica s.r.l. ha invece supportato il Comune di Reggio nel calcolo della CO2 e nel percorso di neutralizzazione del processi di gara dell’ente.

Fonte: Agenda 21

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>