Questo articolo è stato letto 0 volte

Piano di gestione dei rifiuti in Valle D’Aosta

piano-di-gestione-dei-rifiutiin-valle-daosta.gif

Nel corso della riunione straordinaria della Giunta regionaledi ieri è stata adottata una deliberazione relativa al piano regionale di gestione dei rifiuti di cui alla legge regionale 31/2007, con particolare riferimento al sistema di trattamento finale dei rifiuti, definendone lo scenario a partire dalle indicazioni decise dal Consiglio regionale nel giugno scorso.

In particolare, la delibera conferma l’opportunità di avviare un piano di azioni volte alla riduzione e prevenzione nella produzione dei rifiuti e la necessità che vengano potenziate le attività finalizzate a perseguire livelli importanti di raccolta differenziata da avviare al recupero anche volte a migliorare i quantitativi e soprattutto la qualità delle singole frazioni in accordo con le autorità di sotto-ambito.

Inoltre, viene confermato l’obiettivo della valorizzazione energetica dei rifiuti urbani indifferenziati da attuarsi attraverso la ricerca mediante procedura ad evidenza pubblica di impianti, fra i sistemi innovativi di gassificazione o pirolisi, che permettano di trattare il rifiuto valorizzandone la componente energetica in condizioni tali da garantire un contenimento dell’impatto ambientale su scala regionale e la riduzione dei sottoprodotti da conferire in discarica.

Altro punto qualificante, si ritrova nella conferma dell’opportunità di avviare, contestualmente all’individuazione di una soluzione tecnologica che consenta di trattare e smaltire i rifiuti prodotti nella Regione, una o più sperimentazioni di tecnologie particolarmente innovative, in considerazione del fatto che il settore del trattamento dei rifiuti è in forte evoluzione e sono in corso, seppure in fase iniziale, applicazioni a livello sperimentale che potrebbero essere interessanti in un prossimo futuro.

Oltre a confermare azioni di informazione e di sensibilizzazione dell’utenza, la delibera adottata dà mandato alla Giunta regionale e all’Assessore competente di procedere all’avvio di tutte le procedure amministrative finalizzate all’adeguamento del Piano regionale di gestione dei rifiuti, ai fini della successiva approvazione in Consiglio regionale, in conformità a quanto previsto dalla legge regionale n. 31/2007.

La Giunta regionale ha stabilito infine in merito all’individuazione della nuova tecnologia di trattamento dei rifiuti, che vengano avviate da parte delle strutture regionali competenti le necessarie procedure di evidenza pubblica, tenendo conto della particolarità della tecnologia da individuare e della opportunità di ricorrere al partenariato pubblico-privato per la realizzazione delle opere necessarie garantendo un giusto equilibrio dei costi e delle ricadute in termini tariffari sui cittadini valdostani.

Fonte: www.regione.vda.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>