Questo articolo è stato letto 0 volte

Piemonte: grandi infrastrutture

piemonte-grandi-infrastrutture.gif

“Ci aspettiamo che il prossimo passo sia la convocazione in tempi brevi, da parte del Governo, di un tavolo politico a Roma che confermi il ruolo dell’Osservatorio e detti il programma di lavoro dei prossimi mesi”: è quanto ha dichiarato la presidente Mercedes Bresso durante la comunicazione sulla linea ferroviaria ad alta capacità Torino-Lione svoltasi il 13 gennaio in Consiglio regionale.

A quel tavolo – ha proseguito Bresso –  porteremo la richiesta che l’Osservatorio svolga un’attività di monitoraggio e ‘sorveglianza’ affiancando i soggetti che si occuperanno della progettazione della nuova linea e verificando che tutte le prescrizioni che in questi mesi si sono individuate vengano recepite".

Bresso ha poi annunciato che un primo passo concreto sarà la firma dell’atto aggiuntivo dell’Intesa generale quadro sulle infrastrutture, che verrà sottoscritta il 23 gennaio a Roma da lei stessa e dal presidente del Consiglio.

Nell’accordo, anche lo stralcio che riguarda il nodo di Torino. “Si tratta – sostiene l’assessore alle Infrastrutture, Daniele Borioli –  di un pacchetto di opere che abbiamo presentato al ministro Matteoli nell’ultimo incontro con i sindaci e che è stato recepito anche dall’Osservatorio.

La Regione ha individuato 100 milioni di euro che, sommati ai 200 che dovrebbero essere messi a disposizione dal Governo, consentiranno di partire da subito con una serie di interventi di potenziamento del servizio ferroviario e del servizio pubblico nell’area metropolitana, con l’acquisto di nuovi mezzi e una serie di interventi sul trasferimento modale”.

Fonte: www.regione.piemonte.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico