Questo articolo è stato letto 103 volte

Riforma catasto, l’ennesimo rinvio

Riforma catasto

Il Consiglio dei ministri sta approvando in queste ore il Def, Documento di economia e finanza, e anche il Piano nazionale di riforme: al suo interno pareva dovesse allinearsi anche la ripresa della riforma del catasto. Sembra invece che il tema sia stato stralciato dalla seduta. Contestualmente al Def, dovrebbe essere varata la manovra da 3.4 miliardi, con le misure di correzione e crescita e con la prima tranche da 1 miliardo del fondo triennale per il terremoto.

Il Def
Il Def contribuisce a ridisegnare il quadro macroeconomico del paese, comprendendo la correzione del deficit strutturale del 0,2% del Pil 2017 (correzione richiesta da Bruxelles) e ricalcola debito e prodotto interno lordo. Qusto in generale. Secondo le ultime indiscrezioni, il testo del Def non dovrebbe contenere al suo interno la riforma del catasto, poiché è stata oggetto di perplessità da parte del Pd e di Forza Italia, partiti a cui appartiene tra l’altro chi ha presentato il ddl che riprende la revisione degli estimi.

Leggi anche l’articolo Riforma catasto, pronto un ddl per riaprire la partita.

Riforma catasto secondo Confedilizia
Secondo Confedilizia “un intervento così delicato non può essere realizzato in una fase di instabilità politica”. In questa fase, sostiene sempre Confedilizia, non si deve mettere mano neanche al nuovo varo della delega scaduta, parte integrante della riforma e la cui approvazione porterebbe alla confusione nei proprietari. Il Governo dovrebbe risolvere i problemi più urgenti relativi al settore immobiliare: primo tra tutti, la fiscalità esagerata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>