Questo articolo è stato letto 0 volte

Riforma delle Agenzie per l’edilizia residenziale in Umbria

riforma-delle-agenzie-per-ledilizia-residenziale-in-umbria.gif

Una unica ATER regionale, articolata nelle sedi di  Perugia e Terni,  un solo presidente, un unico consiglio di amministrazione di cinque membri ed un direttore generale,  con il compito di assicurare unitarietà  e coordinamento dell’azione tecnico amministrativa ed operativa.

Sono queste le principali novità del Disegno di legge di riforma delle Agenzie per l’edilizia residenziale dell’Umbria preadottato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’edilizia residenziale Stefano Vinti. L’atto è stato inviato per un ulteriore passaggio partecipativo al Consiglio per le autonomie  locali, con l’obiettivo di  arrivare alla definitiva approvazione del Consiglio regionale prima della pausa estiva. 

 “Il DDL – ha detto l’assessore Vinti – coniuga l’impegno assunto dalla Giunta regionale in direzione della semplificazione istituzionale e del contenimento dei costi generali di funzionamento con l’esigenza di dare risposte adeguate al crescente fabbisogno abitativo di nuclei familiari che versano in condizioni sociali ed economiche svantaggiate.

Ciò – ha proseguito Vinti – in continuità con l’azione svolta dalle attuali due ATER provinciali che hanno conseguito un positivo risultato di gestione.

L’istituzione di una sola Agenzia regionale consentirà di compiere un ulteriore passo avanti verso politiche abitative omogenee sul territorio e di una maggiore flessibilità operativa e gestionale. 

Tra le funzioni dell’Agenzia – ha ricordato Vinti – il recupero, l’acquisto e la nuova costruzione di immobili destinati alla locazione temporanea e permanente, l’esecuzione di interventi sperimentali  e programmi a contenuto innovativo con particolare  riguardo  alle tecniche costruttive, al risparmio energetico ed all’utilizzo di fonti ad energia rinnovabile, nonché la gestione, manutenzione e valorizzazione del patrimonio regionale destinabile alle politiche per la casa”.

Fonte: www.regione.umbria.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>