Questo articolo è stato letto 1 volte

Edilizia Urbanistica

Rigassificatori: giusta la competenza del T.A.R. del Lazio

rigassificatori-giusta-la-competenza-del-t-a-r-del-lazio.jpg

Il T.A.R. Friuli Venezia Giulia, con la sentenza dell’ 11 marzo 2010, n. 167 è intervenuto su un tema di ampia rilevanza, ovvero la possibilità che il legislatore nazionale individui una competenza esclusiva in capo al T.A.R. Lazio indipendentemente dalla competenza territoriale dei singoli Tribunali Regionali senza incidere sui principi costituzionali in materia di giustizia amministrativa.

La materia in esame è quella dei c.d. “rigassificatori”, materia che ai sensi dell’art. 41 della Legge 99/2009 è attribuita esclusivamente alla competenza del tribunale amministrativo del Lazio.

Nella sentenza in esame il T.A.R. Friuli Venezia Giulia ha ritenuto che la materia rigassificatori “per la rilevanza in relazione alla tutela di pubblici interessi di portata generale e nazionale, oltre che internazionale (posto che coinvolge interessi anche di nazioni vicine), indubbiamente trascende quell’interesse territorialmente limitato che è il presupposto per la competenza territoriale dei singoli tribunali regionali.

Conseguentemente, l’attribuzione della competenza al tribunale amministrativo regionale del Lazio, ai sensi dell’ art. 41 della l. 99/2009, anziché ai diversi tribunali amministrativi regionali dislocati su tutto il territorio nazionale, non altera il sistema di giustizia
amministrativa, esistendo ragioni idonee a giustificare la
deroga agli ordinari criteri di ripartizione della competenza
tra gli organi di primo grado della giustizia ammi-nistrativa (cfr. sentenza Corte Cost. n. 237/2007)”.

La sentenza in esame non tarderà a destare critiche da quella
parte della dottrina amministrativa che ritiene contraria al disposto costituzionale la possibilità che il legislatore nazionale sottragga materie così trasversali, come quella genericamente attinente ai rigassificatori, alle competenze territoriali dei singoli tribunali amministrativi regionali.

a cura di P. Costantino e P. De Maria

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>