Questo articolo è stato letto 1 volte

Sicilia: gestione e tutela dell’ambiente

sicilia-gestione-e-tutela-dellambiente.gif

E’ stato presentato  ieri il progetto denominato SI-VVI (Sistema Informativo di Valutazione di Impatto Ambientale, Valutazione Ambientale Strategica e Valutazione di Incidenza) curato dal dipartimento Territorio e Ambiente.

Realizzato dalle società Sicilia e-Servizi S.p.A. e Sicilia e-Innovazione S.p.A., con i fondi del POR Sicilia 2000-2006, il progetto assicurerà, tra le altre cose, la massima tra­sparenza delle attività svolte nell’ambito della Valutazione Ambientale, come richiesto dalle Nor­mative di settore sia Europea che Italiana, ed incrementerà la qualità della valutazione dei piani e dei progetti che vengono presentati anche tramite una maggiore sinergia con gli altri rami dell’amministrazione Re­gionale.

SI-VVI è stato progettato e realizzato dalle società di scopo della Regione Siciliana (Sicilia e-Servizi S.p.A. e Sicilia e-Innovazione S.p.A.), con i fondi del POR Sicilia 2000-2006 (misure 1.01 azione a.2 “Struttura operativa dell’Autorità Ambientale”).

Con questo progetto il Dipartimento si è dotato di un sistema informativo in grado di monitorare progetti, piani e interventi sottoposti alle procedure di valutazione ambientale agevolando l’Amministrazione nel complesso iter procedurale che porta al provvedimento finale, ottimizzando i tempi di risposta alle imprese, professionisti e cittadini rendendo così un reale servizio di e-government. 

Il progetto va inquadrato in un più ampio sistema informativo territoriale regionale capace di raccogliere tutte le informazioni localizzabili geograficamente e renderle fruibili in modo integrato sia all’interno della pubblica amministrazione, per pianificare al meglio gli interventi per lo sviluppo del territorio, sia alle imprese, professionisti e cittadini come strumento di marketing territoriale.

“Questo progetto – sottolinea l’assessore Sorbello – permetterà la tracciabilità della pratica e  renderà l’iter molto più veloce. Si tratta di una rivoluzione nell’ambito dell’amministrazione regionale che gioverà non solo all’assessorato Territorio ma soprattutto agli utenti. Infatti, potremo conoscere il percorso di un documento dal momento in cui entra in assessorato fino alla conclusione dell’istruttoria, con la possibilità di verificare i passaggi e di potere intervenire per correggere eventuali criticità”.

L’architettura tecnologica del progetto è basata su una piattaforma software Open Source su cui sono state sviluppate le componenti funzionali del sistema costituite da: ù

– una Banca Dati documentale specifica (DBVVI) contenente tutte le informazioni sui progetti sottoposti a procedure di valutazione ambientale oltre agli elaborati già esitati o in esame, in modo da consentire una totale tracciabilità delle pratiche;

– una componente di back office, web based, che permette ai funzionari dell’Amministrazione Regionale di istruire elettronicamente la pratica integrando la componente documentale con quella cartografica, facilitando così le operazioni di valutazione che portano al parere finale;

– una componente di front office rivolta ad imprese, professionisti e cittadini, raggiungibile dal portale web dell’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, dove sono elencati tutti i riferimenti normativi per le pratiche di valutazione ambientale; le linee guida per la presentazione delle pratiche; lo stato di avanzamento di ogni pratica; le procedure di  V.I.A., V.A.S. e V.I. in corso, oltre ai riferimenti diretti delle unità operative dell’Amministrazione Regionale che si occupano delle istruttorie;

– una componente Web GIS, accessibile dal Portale Web di SI-VVI, navigabile con gli strumenti classici di un Sistema Informativo Territoriale, in cui è possibile individuare la localizzazione geografica dei progetti e le relative informazioni correlate inserite nel contesto cartografico regionale rappresentato dal nuovo Data Base Territoriale Integrato di cui la Regione si è dotata.

Il progetto SI-VVI, on-line dal 01 Luglio 2009, è giunto al collaudo, ma sono state già individuate le fasi successive del progetto che prevedranno l’estensione del workflow a tutte le procedure ambientali, l’aggiunta nel portale SI-VVI di servizi avanzati per la ricerca e la creazione di reportistica ed il potenziamento delle funzionalità Web GIS derivante dai suggerimenti che tutti gli stackholders evidenzieranno con l’uso quotidiano del sistema.  

Fonte: www.regione.sicilia.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>