Questo articolo è stato letto 0 volte

TASI 2014: l’anno prossimo arriveranno i bollettini precompilati

tasi-2014-lanno-prossimo-arriveranno-i-bollettini-precompilati.jpg

Il conto alla rovescia segna “meno 2 settimane” alla scadenza: il termine ultimo per pagare la TASI 2014 è infatti collocato al 16 ottobre (esattamente tra due giovedì). Sono 15 milioni gli italiani proprietari di casa chiamati a versare la prima parte del tributo in questa seconda fase dell’anno, negli oltre 5mila Comuni (il 65% del totale) che hanno deliberato aliquote e detrazioni in ritardo quest’estate (approfondisci qui la questione che ha tenuto banco negli scorsi mesi).

Per approfondire la questione leggi l’articolo TASI 2014: per Confedilizia è più pesante dell’IMU degli scorsi anni.

Nel frattempo il tema dei tributi sulla casa continua a nutrire il dibattito: proprio questa settimana è affiorata nuovamente la questione della tutela del contribuente e dei bollettini precompilati: “Arrivare ai bollettini precompilati da mandare a casa per le tasse comunali come TARI e TASI è un obiettivo condiviso in linea con quanto fatto per 730 e Modello Unico”. Lo ha affermato il sottosegretario per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione Angelo Rughetti rispondendo a una domanda del senatore Ugo Sposetti nel corso dell’audizione in commissione di vigilanza in merito al tema dell’anagrafe tributaria. “Per giungere ai bollettini precompilati – ha esplicitato Rughetti – i Comuni devono accettare che sia l’Agenzia delle Entrate a svolgere il servizio”.

Per calcolare l’importo preciso della TASI 2014 che dovrai versare consulta il nostro articolo tutorial intitolato TASI 2014, aliquote e base imponibile: quanto si dovrà sborsare?

A cura di Marco Brezza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>