Questo articolo è stato letto 0 volte

Territorio, nuovo Piano paesaggistico in Umbria

territorio-nuovo-pianopaesaggistico-in-umbria.jpg

L’Umbria è la prima Regione a dotarsi di un nuovo Piano paesaggistico.

Lo sottolinea il presidente della Regione Catiuscia Marini: “l’Umbria è stata la prima Regione in Italia ad adottare un nuovo Piano paesaggistico che vuole innanzitutto prendere atto della complessita’ dei paesaggi, per accettarla e valutarla come tale, motivandoci nello stesso tempo ad affrontare concretamente il modo più adeguato per governare questo straordinario patrimonio, esaltandone identita’, tradizione sociale e culturale, e la sua stessa trasformazione, con le nuove creazioni intervenute”.

”Prima di adottare il nuovo Piano – ha spiegato Marini – e’ stato svolto un importante lavoro di elaborazione che ha cercato di individuare le grandi aree che compongono l’insieme del patrimonio paesaggistico umbro.

Da qui si e’ giunti alla individuazione di diciannove paesaggi regionali. E’ stata quindi definita la caratterizzazione paesaggistica di tali paesaggi, articolata secondo le specifiche combinazioni di risorse identitarie fisico-naturalistiche, storico-culturali e sociali-simboliche, compresa l’attribuzione dei loro valori”.

Affinchè l’efficacia del nuovo strumento sia la migliore possibile e’ stata anche compiuta la previsione delle dinamiche di mutamento del paesaggio regionale e dei conseguenti rischi, con l’individuazione delle strutture identitarie regionali, come articolazioni interne dei diciannove paesaggi, in quanto paesaggi umbri fortemente identitari, che si distinguono per l’emergere di loro qualità peculiari.

”Il lavoro realizzato qui in Umbria – ha affermato il sottosegretario ai Beni culturali Roberto Cecchi – e’ di notevole qualita’ ed importanza. Dalla lettura della prima stesura del Piano gia’ emerge con chiarezza la sua capacita’ di tenere insieme tutti i tratti dell’identita’ umbra e spero davvero che l’Umbria possa essere la prima Regione in Italia a dotarsi un nuovo Piano paesaggistico condiviso e concertato con il Governo nazionale”.

Fonte: Regione Umbria
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>